Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Oristano-lanciava-cocaina-da-un-aereo-in-volo-arrestato-6d4eab9b-34dc-4db6-a3f8-e20b3f271980.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Stessa tecnica dei narcos sudamericani

Oristano, lanciava cocaina da un aereo in volo: arrestato

Aerei superleggeri e lanci a bassa quota: così faceva arrivare la droga in Sardegna

Condividi
Ha utilizzato, secondo le indagini, la tecnica dei narcos sudamericani: lanciare la droga da un aereo, per far arrivare in Sardegna un carico di cocaina, ma è stato rintracciato dai carabinieri. I militari della Compagnia di Oristano hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare, un italiano ritenuto responsabile di traffico di droga.

Si tratta di Francesco Rizzo, 28 anni, di Palestrina in provincia di Roma, incensurato, istruttore di volo, con tante ore alle spalle che però non ha "centrato" il bersaglio. Così, a Baratili San Pietro, nell'Oristanese, il 28 marzo scorso ben 8,5 chili di cocaina per un valore di oltre 9 milioni di euro, sono piovuti dal cielo sul tetto di una abitazione - rompendo tra l'altro un pannello solare - anziché tra le mani dei trafficanti, facendo scattare le indagini dei carabinieri con l'operazione "Fly down".

Il borsone con la droga era stato lanciato da un Cessna di una scuola di volo della Capitale. Una tecnica di trasporto e consegna simile a quelle usate dai cartelli del narcotraffico sudamericano, come l'utilizzo di aerei leggeri e il lancio del carico di stupefacenti a bassa quota in zone rurali.

I militari hanno così accertato che l'istruttore di volo Francesco Rizzo era partito dall'aeroporto di Roma Urbe e, dopo dopo avere effettuato una sosta al campo volo Monti della Tolfa di Santa Severa, frazione di Santa Marinella (Roma), aveva fatto rotta verso la Sardegna attraversando la provincia di Nuoro. Poi, una volta arrivato nella provincia di Oristano, era sparito dai radar per circa 20 minuti durante i quali il pilota volava a bassa quota per individuare il punto del lancio.

Il Gps del velivolo, analizzato dai militari ha confermato che in quei venti minuti ha sorvolato la zona di Cabras-Serdiani, lungo la provinciale 1e Baratili San Pietro-Nuraxinieddu lungo la provinciale 60. L'aereo ha fatto scalo anche a Olbia ed è stato immortalato dalle telecamere dello scalo. Per tre mesi i carabinieri hanno seguito gli spostamenti di Francesco Rizzo impegnato al momento come pilota per una compagnia ungherese come aerotaxi per vip e persone facoltose. Ieri lo hanno bloccato mentre faceva scalo all'aeroporto di Cagliari-Elmas con un volo proveniente dalla Germania. Sono in corso le indagini per risalire alle altre persone coinvolte nel traffico di droga.