Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Papa-Migranti-morti-in-mare-ora-della-vergogna-Ai-nuovi-preti-State-lontani-dai-soldi-siate-poveri-6a39f74a-d059-4a8c-9c34-cce4f87efb3b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Vaticano

Il Papa: "Migranti morti in mare, è l'ora della vergogna". Ai nuovi preti: "State lontani dai soldi"

Condividi
"È il momento della vergogna". Queste le parole del Papa al termine dell'Angelus in Piazza San Pietro riferendosi all'ultima tragedia nel Mediterraneo, al largo della Libia, in cui sono morti 130 migranti.

"Sono molto addolorato per la tragedia che ancora una volta si è consumata nei giorni scorsi nel Mediterraneo: 130 persone sono morte in mare. Persone, vite umane che per due giorni interi hanno implorato invano aiuto, un aiuto che non è arrivato".

"Fratelli e sorelle interroghiamoci tutti su questa ennesima tragedia - ha detto - Preghiamo per questi fratelli e sorelle che continuano a morire in questi drammatici viaggi. Preghiamo anche per coloro che possono aiutare ma preferiscono guardare dall'altra parte".  

"Per favore, allontanatevi dalla vanità, dall'orgoglio dei soldi: il diavolo entra dalle tasche, pensate questo". Così Papa Francesco ai nove nuovi diaconi a cui, durante la messa in San Pietro, ha conferito l'ordinazione presbiteriale."Siate poveri, come povero è il santo popolo fedele di Dio - ha sottolineato nell'omelia prevista nel Rituale ma alla quale ha integrato con diverse aggiunte personali -. Poveri che amano i poveri. Non siate arrampicatori. La carriera ecclesiastica... e poi diventi funzionario... e quando un sacerdote entra a fare l'imprenditore, sia della parrocchia, sia del collegio, perde quella vicinanza al popolo, perde quella povertà che lo assomiglia a Cristo povero e crocifisso, e diventa l'imprenditore, sacerdote imprenditore, non servitore".

Il Pontefice poi, sempre a braccio, ha raccontato di aver sentito una storia che lo ha commosso: "Un sacerdote molto intelligente, molto pratico, molto capace, aveva in mano molta amministrazione ma aveva il cuore attaccato a quello ufficio. Un giorno ha visto che uno dei suoi dipendenti, anziano, aveva fatto un errore e lo ha sgridato, lo ha cacciato fuori... quell'anziano morì per questo... quell'uomo è stato ordinato sacerdote ed e' diventato un imprenditore spietato".Abbiate sempre questa immagine", ha raccomandato il Papa.

"Siate pastori vicini a Dio, al vescovo, fra voi, e al popolo di Dio. Pastori, servitori come pastori, e non imprenditori. E allontanatevi dal denaro", ha rimarcato il Pontefice."E poi ricordatevi che è bella questa strada delle quattro vicinanze, questa strada di essere pastori, perché Gesù consola i pastori, perché lui è il Buon Pastore: cercate consolazione in Gesù, cercate consolazione nella Madonna, la madre", ha aggiunto Francesco.

"E portate le croci, ce ne saranno nella vostra vita, nella mano di Gesù e della Madonna. E non abbiate paura, non abbiate paura. Se voi siete vicini al Signore, al vescovo, fra voi, e al popolo di Dio, se voi avrete lo stile di Dio - vicinanza, compassione, tenerezza - non abbiate paura che tutto andrà bene", ha poi concluso.