Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Papa-francesco-persona-anno-gay-theadvocate-a5dc0e86-7996-4908-be41-b9da71f38bbd.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dopo Time

I gay d'America incoronano Papa Francesco

"Chi sono io per giudicare?" Con questo titolo The Advocate sceglie il Papa sudamericano come persona dell'anno. Il mensile è il più antico della comunità omosessuale statunitense

Condividi
La copertina di The Advocate
''Se qualcuno è gay e cerca il Signore in buona fede, chi sono io per giudicare?'' Lo aveva detto Papa Francesco qualche tempo fa e la comunità omosessuale d'oltreoceano non si è dimenticata di quell'apertura.

Il Papa persona dell'anno
Così, per The Advocate, la più antica rivista della comunità omosessuale Usa, Papa Francesco è "La persona dell'anno 2013". Il suo volto sorridente campeggia sul numero di dicembre, con la citazione del Pontefice tra virgolette e la scritta NOH8 (No hate, nessun odio ndr) tatuata sulla guancia. Già la rivista Time aveva incoronato il Papa come persona dell'anno. 

"Ha cambiato retorica"
In un lungo articolo, The Advocate spiega la sua scelta: "Papa Francesco ha avuto un forte cambiamento nella retorica rispetto ai suoi predecessori", scrive la rivista. "Il Papa ha anche detto di considerare sempre le persone", non necessariamente dal punto di vista dell'orientamento sessuale. "Non ha usato i suoi momenti per apparire nel mondo per condannare la comunità omosessuale, come aveva fatto Benedetto".