Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Per-le-borse-un-rimbalzo-parziale-Tim-in-calo-tonfo-juve-61a16321-f9d2-462b-a172-67a190c64bcd.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Per le borse un rimbalzo parziale. Tim in calo, tonfo Juve

  

Condividi
di Fabrizio Patti
Le borse recuperano in parte il calo di venerdì, che, era stata la giornata peggiore dell'anno per la borsa di Milano, con una discesa del 4,60%. Oggi l'indice Ftse Mib segna +1,07%, in miglioramento nell'ultima ora. Anche nel resto d'Europa la tendenza è positiva: Londra +1,15%, Francoforte +0,55%, Parigi +1%. 

In rialzo anche sono i future che anticipano l'apertura di Wall Street, soprattutto quello sul Nasdaq dei titoli tecnologici (+1,08%). In Asia invece nella notte è rimasto il segno meno, soprattutto a Tokyo (-1,63%), anche per la decisione del governo giapponese di chiudere i suoi confini a tutti i visitatori stranieri.

Rimbalzo più deciso per il prezzo del petrolio: il Brent, sceso dell'11% venerdì, oggi sale di quasi il 5% e sfora i 75 dollari al barile (74,9).

Tra i titoli, in evidenza il titolo della Juventus, -5,56%, dopo l'inchiesta della procura di Torino sulle plusvalenze sospette.

Scende anche il titolo Telecom Italia, -2,64%, dopo l'ufficializzazione del passo indietro dell'amministratore delegato, Luigi Gubitosi, nel cda di venerdì. Ora è a quota 46,8 centesimi ad azione.
Tra gli altri titoli maggiori rialzi per Moncler (+3,5%) ed Eni (+2,95%), quest'ultima si avvantaggia della risalita del petrolio. Bene anche Snam (+1,76%), nel giorno della presentazione del nuovo piano industriale. Mentre tra i titoli con i maggiori ribasso, oltre a Tim si segnala Diasorin (-2,27%), società di diagnostica, l'unica a salire venerdì tra i titoli principali.