Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Play-out-Serie-B-Salernitana-salva-ai-rigori-Venezia-retrocede-in-C-56d75025-de2b-4aa2-9638-959e65af62b7.html | rainews/live/ | true
SPORT

Calcio

Play-out Serie B: Salernitana salva ai rigori, Venezia retrocede in C

Condividi
Una fase di Venezia-Salernitana
La Salernitana mantiene la categoria, il Venezia retrocede in C. Questo il verdetto del ritorno del play-out di Serie B vinto dai campani ai rigori dopo l'1-0 firmato da Modolo al termine dei tempi regolamentari e con un uomo in meno per oltre un'ora di gara. L'andata era finita 2-1 a Salerno a favore dei padroni di casa.

In un "Penzo" privo degli ultras arancioneroverdi, è Bocalon ad avere al 6' la prima grande occasione della partita ma il numero 30, tutto solo, si fa murare da Micai. Gli ospiti, in campo ancora con il 4-3-3 in cui si registra il ritorno di Casasola e l'infortunio nel riscaldamento di Jallow sostituito da Andrè Anderson, provano a spaventare Vicario con le punizioni di Pucino ma è il Venezia a far la partita cercando spazi con un prolungato possesso palla e trovando il vantaggio al 41'. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Modolo raccoglie al limite, mette a sedere Lopez e scarica un potente destro sotto la traversa. La Salernitana si innervosisce e al 45' resta in dieci: Minala colpisce con una gomitata l'autore dell'1-0, un episodio che non sfugge al Var. Il direttore di gara Aureliano non ha dubbi e, dopo aver rivisto quanto accaduto, estrae il rosso senza alcuna esitazione.

In avvio di ripresa gli uomini di Menichini sfiorano il pareggio con una fiammata di Anderson (poi rimpiazzato da Orlando) e attaccano con più fiducia, Cosmi muove quindi la panchina e inserisce Zigoni al posto di Bocalon. All'81' Pinato si divora il pallone del raddoppio spedendo alle stelle con il piatto da pochi passi e la partita scorre sino al triplice fischio, trascinandosi così ai supplementari. Al 97' Zigoni va a centimetri dalla rete con un pallonetto quasi da centrocampo per beffare Micai, uscito con coraggio per rimediare a un sanguinoso retropassaggio e nel secondo tempo supplementare nuovamente provvidenziale sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Lombardi. La salvezza si decide dunque alla lotteria dei rigori: dagli undici metri la Salernitana è glaciale con Casasola, Calaiò, Pucino e Di Tacchio mentre il Venezia sbaglia con Bentivoglio e Coppolaro e retrocede in C, insieme a Foggia, Padova e Carpi.

Play-off C, il Pisa vince a Trieste e torna in B 
Il Pisa torna in Serie B. Dopo il 2-2 dell'Arena Garibaldi, i toscani si sono imposti davanti agli oltre 20mila del Nereo Rocco per 3-1 ai supplementari (1-1 al 90'), riconquistando la cadetteria dopo due anni d'assenza. Masucci al 28' aveva portato in vantaggio il Pisa, raggiunto al 58' dal rigore di Granoche. Triestina in 10 all'82' (espulso Lambrughi) e nel corso dei supplementari le reti della promozione nerazzurra firmate da Marconi in mischia e da Gucher in contropiede. Pisa promosso dunque insieme a Entella, Pordenone e Juve Stabia; l'ultima arriverà dalla sfida tra Trapani e Piacenza, in programma sabato sera.

Questa la nuova serie B 2019-20:
ASCOLI
BENEVENTO
CHIEVO
CITTADELLA
COSENZA
CREMONESE
CROTONE
EMPOLI
ENTELLA
FROSINONE
JUVE STABIA
LIVORNO
PALERMO
PERUGIA
PESCARA
PISA
PORDENONE
SALERNITANA
SPEZIA
Piacenza o Trapani.