Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Portogallo-viene-sepolto-dopo-essere-morto-per-Covid-ma-20-giorni-dopo-e-vivo-e-vegeto-0a1f34e1-f707-4439-a0d7-c70a0955fcc0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Scambi di defunti

Portogallo: viene sepolto dopo essere morto per Covid, ma 20 giorni dopo è vivo e vegeto

Condividi
Un anziano, residente nella città portoghese di Santa Maria da Feira, vittima del Covid-19, dopo il suo funerale, con tanto di sepoltura in una bara sigillata, è tornato vivo e vegeto.

L’uomo, di 92 anni, era stato ricoverato nell’ospedale locale con una diagnosi di crisi respiratoria, ma poi, proprio all'interno del nosocomio, aveva contratto il coronavirus. Poco dopo alla famiglia è arrivata la comunicazione che l'anziano purtroppo era deceduto e che, in osservanza alle norme anti-covid, la salma sarebbe stata sepolta senza nemmeno che i familiari potessero vederlo per l'ultima volta.

Venti giorni dopo, però, le autorità ospedaliere hanno chiamato i familiari per comunicare che in realtà il loro caro era ancora vivo. Nessun miracolo, 'semplicemente' uno scambio di persona: per un disguido a un'altra persona realmente defunta era stato associato il nome del 92enne.