Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Prato-scoperto-dopo-un-mese-il-suicidio-omicidio-di-una-coppia-di-50-e-47-anni-Alla-base-della-tragedia-probabili-difficolta-economiche-2786dc8f-68e5-40da-ac0c-e2d6f00c4806.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Alla base della tragedia probabili difficoltà economiche

Prato: scoperto dopo un mese l'omicidio-suicidio di una coppia di 50 e 47 anni

A tutti avevano detto che sarebbero partiti per un viaggio e invece si sono tolti la vita su letto della loro camera con la pistola regolarmente detenuta

Condividi
I cadaveri di marito e moglie, di 50 e 47 anni, sono stati ritrovati attorno alle 22 del 25 aprile dai Vigili del Fuoco in un appartamento al piano terra di un condominio di via Leonardo da Vinci, a Poggio a Caiano. L'omicidio-suicidio della coppia è venuto alla luce a distanza di almeno un mese dall'accaduto e si suppone sia avvenuto  per motivi di difficoltà finanziarie.

Secondo quanto è stato ricostruito dagli inquirenti, il mese scorso, i due  coniugi avevano detto ad amici e parenti che sarebbero partiti per un viaggio in Bulgaria. Per questo motivo non sarebbero stati cercati per tutto questo tempo. Tuttavia, il fortissimo odore emanato dall'interno dell'abitazione, ha convinto i vicini ad allertare i vigili del Fuoco che hanno compiuto la scoperta dopo aver forzato la porta dell' appartamento.

I corpi erano distesi sul letto, sul quale è stata ritrovata anche la pistola con cui uno dei due ha ucciso l'altro prima di togliersi la vita. L'arma - regolarmente denunciata - era della donna, che in passato aveva prestato servizio come guardia giurata per alcune aziende private, mentre il marito era un operaio. I carabinieri avrebbero trovato un biglietto nel quale la coppia chiede scusa per l'estremo gesto: questa circostanza farebbe presupporre che marito e moglie erano d'accordo nel togliersi la vita in questo modo.