Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Primo-Maggio-il-Concertone-a-piazza-San-Giovanni-Non-vogliamo-dimenticare-f31d8d50-41ab-4487-b957-e491b585e438.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Primo Maggio

Il Concertone a piazza San Giovanni: "Non vogliamo dimenticare"

Camila Raznovich, conduttrice insieme con Clementino, ricorda Portella della Ginestra, le mondine, il caporalato e i giovani precari e senza lavoro

Condividi
Nove ore di musica, in piazza San Giovanni a Roma, per il tradizionale Concertone del Primo Maggio, promosso dai sindacati.

A dare il via alla maratona è stata Camila Raznovich, conduttrice insieme a Clementino. "Non vogliamo dimenticare Portella della Ginestra, dove 70 anni fa 11 persone vennero uccise perché manifestavano per i propri diritti. Non vogliamo dimenticare le mondine, che tra le prime lottarono per un salario più equo e dignitoso; non vogliamo dimenticare i lavoratori delle fabbriche, che ottennero le 40 ore lavorative e il sabato di riposo; non vogliamo dimenticare i giovani che lottano perché il precariato non sia una condizione immutabile; non vogliamo dimenticare la luce accesa sul caporalato; non vogliamo dimenticare chi oggi è qui con il diritto di lottare e il dovere di fare di questo Paese un Paese migliore".

 Dopo l'incipit della conduttrice, il via musicale al Concertone lo hanno dato gli Après la Classe.

La scaletta
Questo l'ordine di esibizione degli artisti sul palco del Concertone: Après la Classe, Amarcord (1mnext finalista), Incomprensibile Fc (1mnext finalista), Doro Gjat (1mnext finalista), Braschi, Geometra Mangoni, Ara Malikian, Rocco Hunt, Orchestra di Saltarello abruzzese, Mimmo Cavallaro, Teresa De Sio, Giovanni Guidi, Marina Rei, Artù, Sfera Ebbasta, Ladri di Carrozzelle, Ex-Otago, Motta, Le luci della centrale elettrica, Bombino, La Rua, Levante, Editors, Lo Stato Sociale, Francesco Gabbani, Brunori sas, Ermal Meta, Edoardo Bennato, Maldestro, Fabrizio Moro, Samuel, Planet Funk, Public Service Broadcasting.