Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Procura-Ny-chiama-a-testimoniare-manager-Trump-Organization-E-tycoon-pensa-a-ruolo-speaker-Camera-5561dac8-1e49-4cfa-a2dd-085cf76eada5.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'ex presidente

Procura Ny chiama a testimoniare manager Trump Organization. E tycoon pensa a ruolo speaker Camera

Condividi
Orlando, Florida (AP Photo/John Raoux)
Donald Trump non ha ancora sciolto le riserve per una sua eventuale nuova candidatura per le presidenziali del 2024, ma intanto lancia una nuova suggestione: correre alle elezioni di metà mandato del 2022 per essere eletto alla Camera e diventarne lo speaker al posto della sua acerrima nemica, la democratica Nancy Pelosi.   

Rispondendo alle domande del presentatore radio ultraconservatore Wayne Allyn Root, Trump ha definito "molto interessante" la proposta avanzata dal suo ex stratega politico Steve Bannon. "E' un'idea davvero interessante", ha insistito Trump. Lo speaker della Camera in Usa è, dopo l'inquilino della Casa Bianca e il presidente del Senato, la terza carica dello stato. 

La procura di Manhattan che indaga sulla Trump Organization ha spiccato un mandato di comparizione per un alto responsabile dell'azienda di famiglia dell'ex presidente americano, ordinandogli di testimoniare davanti a un gran giurì. Lo riporta il New York Times.   

Jeffrey McConney è uno dei più stretti collaboratori del massimo responsabile finanziario della Trump Organization, Allen Weisselberg, su cui da tempo sono concentrate le attenzioni del procuratore di Manhattan Cyrus Vance e della procuratrice generale dello stato di New York Letitia James. Le indagini vertono su sospette frodi fiscali messe in atto dall'azienda.