Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Registi-Oscar-a-Palazzo-Chigi-d080e8db-4089-4e17-b439-5497f1837e4e.html | rainews/live/ | true
POLITICA

DDL Cinema

Registi Oscar a Palazzo Chigi. Benigni scherza: "Renzi ci ha accolto nudo"

Incontro con quattro registi italiani vincitori dell'Oscar a Palazzo Chigi, nel giorno dell'approvazione in Cdm di misure a sostegno del Cinema. Matteo Renzi ha incontrato Bernardo Bertolucci, Giuseppe Tornatore, Roberto Benigni e Paolo Sorrentino.

Condividi
Renzi, Benigni, Sorrentino, Bertolucci e Tornatore (da Twitter @dariofrance)
Altro che cinema, Matteo Renzi "ci ha fatti venire a palazzo Chigi per risolvere la questione delle statue" velate per la visita di Rohani, e infatti il premier "ci ha accolti nudo". All'uscita dal lungo incontro nella sede del governo, Roberto Benigni scherza sulla vicenda che tiene banco da due giorni. E' l'unico dei tre registi ricevuti da Renzi a voler parlare della questione: Giuseppe Tornatore e Paolo Sorrentino evitano di rispondere, Bernardo Bertolucci esce in macchina, mentre il regista toscano risponde col registro dell'ironia: "Scusate, ma sono amico personale di Rohani...".

Sul vero tema dell'incontro, invece, i tre registi sembrano colpiti dal ddl delega che il governo varerà al Cdm."Sembrano misure interessanti", dice Sorrentino. "Abbiamo avuto l'impressione che ci sia la volontà di dare una spinta molto forte" a una legge sul cinema italiano - spiega Giuseppe Tornatore - "non mi è sembrato un copia e incolla del modello francese. Non è una vera e propria tassa di scopo, non aumenterà le tasse sugli esercenti e sui cittadini. E' un escamotage diverso che consentirà comunque di dare sprint  non solo al cinema". Benigni aggiunge: "Renzi ci ha illustrato un programma che non è di rilancio, perchè non ce ne è bisogno, ma di attenzione per il cinema". Un settore su cui "non si legifera da anni. E' un momento straordinario, sono grato a Franceschini e Renzi". E poi chiude con un'altra battuta legata all'attualità politica: "Io, Tornatore e Sorrentino faremo un'unione civile tutti e tre, andremo a vivere insieme".

Il tweet del ministro Franceschini