Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Renzi-quali-tasse-ridurre-lo-decidiamo-noi-non-gli-euroburocrati-c32b834a-a52f-4c08-9bca-54ecc2ca96c7.html | rainews/live/ | true
POLITICA

New York

Renzi: "Quali tasse ridurre lo decidiamo noi, non gli euroburocrati"

"Piuttosto - ha aggiunto il presidente del Consiglio - l'Ue si faccia sentire su questioni su cui dovrebbe farsi realmente sentire, come la crisi dei migranti". 

Condividi
matteo renzi (ansa)
"Confermo l'eliminazione nella legge di Stabilità della tassa sulla prima casa per tutti e per sempre". Lo ha dichiarato il premier Matteo Renzi da New York rispondendo ad una domanda sul documento della Commissione europea sulla politica fiscale nei Paesi membri in cui all'Italia si chiede di ridurre le tasse sul lavoro e non sulla casa. 

"Quali tasse ridurre lo decidiamo noi, non un euroburocrate a Bruxelles" ha aggiunto il presidente del Consiglio. Renzi ha quindi chiarito che il "compito dell'Ue non è mettere bocca su quali scelte fiscali fa uno stato" e "non deve decidere al posto dei singoli governi".

"Per molti anni le tasse le abbiamo alzate per venire incontro alle richieste della Ue. Questa volta non solo decidiamo noi, ma le riduciamo. Ognuno deve fare il uso mestiere - ha proseguito quindi Renzi - e noi lo stiamo facendo".

"Piuttosto - ha aggiunto - la Ue si faccia sentire su questioni su cui dovrebbe farsi realmente sentire, come la crisi dei migranti".