Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Salvini-a-forze-ordine-Obbedire-e-giusto-disobbedire-a-ordini-sbagliati-altrettanto-cc0d23b8-6dc6-4317-9a90-b0ca4fdaaa66.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Milano, presidio 'No clandestini'

Salvini alle forze dell'ordine: "Obbedire è giusto, disobbedire a ordini sbagliati altrettanto"

Parole pronunciate dal segretario federale della Lega Nord a margine di un presidio alla caserma Montello di Milano, dove dal primo novembre saranno ospitati 300 profughi.

Condividi
"Tante donne e tanti uomini della polizia, dei carabinieri e dalla Marina Militare tutti i giorni sotto voce mi dicono che sono stufi di portare in casa quelli che poi devono inseguire. Aspetto il giorno in cui uomini e donne in divisa ci daranno una mano perché dal governo ci preparano un futuro di pulizia etnica".

Il segretario della Lega Nord Salvini ha poi invitato "sindaci e i cittadini a ribellarsi in maniera pacifica ma a ribellarsi. La misura è colma: a Goro hanno vinto i cittadini, non i partiti. Bisogna vedere cosa fanno i milanesi. I due terzi di quelli che manteniamo sono immigrati clandestini - ha proseguito Salvini - Lo dice la commissione del Governo, un Governo scafista che fa business sulla pelle degli italiani e degli immigrati per bene. Questa è un'operazione razzista, nazista, di pulizia etnica: finalmente la gente comincia a reagire con le buone maniere ma a reagire". Poi ha concluso: "A Goro hanno reagito in un paese governato dalla sinistra, quindi, non i fascisti e i razzisti. Hanno fatto bene, la penso come il parroco".