Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Scheda-Monsignor-Balda-il-teologo-scelto-dal-Papa-6462a591-dd5f-4a1c-9bc2-30d8323e4813.html | rainews/live/ | true
MONDO

Arrestato per fuga di documenti

Vatileaks - La scheda: chi è Monsignor Balda, il teologo scelto dal Papa

Papa Francesco nel 2013 ha scelto il presule legato all'Opus Dei come unico prelato degli otto componenti della Cosea, la Commissione di studio sulle strutture economiche e amministrative della Santa Sede

Condividi
Monsignor Vallejo Balda
Lucio Angel Vallejo Balda, 54 anni, arrestato in Vaticano per la fuga di notizie, è nato in Spagna nel 1961. Ha una laurea in Teologia spirituale alla facoltà di Burgos e un dottorato in teologia alla Pontificia Università di Salamanca (Spagna). Papa Francesco lo ha scelto nel 2013 come unico membro prelato degli otto componenti della Cosea, la Commissione di studio sulle strutture economiche e amministrative della Santa Sede, della quale è membro anche Francesca Chaouqui, arrestata con lui, per fuga di notizie e documenti riservati.      

La vocazione religiosa è nata presto nel giovane Vallejo, che già a 8 anni entrò nel seminario minore di Logrono in Spagna. Proprio lì completò i suoi studi ecclesiastici ed entrò in contatto con l'Opus Dei, l'organizzazione cui tuttora appartiene. A 26 anni viene ordinato sacerdote, il 1° agosto del 1987 nella diocesi di Astorga.      

Prima parroco, poi economo diocesano - il più giovane in tutta la Spagna a occupare questo ruolo - Vallejo Balda, segnalato dall'arcivescovo di Madrid Antonio Maria Rouco Varela, nel settembre del 2011 viene nominato da papa Benedetto XVI segretario nella prefettura per gli affari economici della Santa Sede, prima dell'ultimo incarico conferitogli sempre in Vaticano da Papa Francesco: segretario della Cosea.

Nel 2005 è stato amministratore del Collegio Diocesano Sant'Ignazio. Ad aprile 2014, in occasione della canonizzazione di Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II, mons. Balda e Francesca Chaouqui avevano organizzato un ricevimento (ripreso dal sito Dagospia) con 150 vip invitati a seguire la cerimonia dall'alto della terrazza della Prefettura degli Affari economici in via della Conciliazione.