Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Schettino-incauto-ottimista-abile-idiota-Pm-su-processo-Concordia-78d508c5-d204-4fdb-8e71-b16ac3399e68.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Udienza al cinema di Grosseto

"Schettino incauto ottimista, abile idiota". Pm su processo Concordia

Il pm Stefano Pizza per descrivere l'aggravante della "colpa cosciente" per Francesco Schettino definisce l'ex comandante un "bicefalo" che mette in atto un comportamento da "incauto idiota"

Condividi
(Foto archivio Ansa)
Grosseto
"Un incauto ottimista, un abile idiota che somma all'incauto ottimismo la sopravvalutazione della proprie capacità". Cita la dottrina giuridica il pm Stefano Pizza per descrivere l'aggravante della "colpa cosciente" per Francesco Schettino, definendolo un "bicefalo" che mette in atto un comportamento da "incauto idiota".

Al processo in corso al cinema Moderno di Grosseto, l'accusa si avvia verso la richiesta della pena. La procura ravvisa decine di profili di colpa per il comandante della Concordia Francesco Schettino, unico imputato per il naufragio della nave il 13 gennaio 2012 all'Isola del Giglio.

Pizza ha illustrato le inadempienze e le violazioni dell'ufficiale. Per l'accusa, quella sera Schettino utilizzò carte inadeguate e arrivò in ritardo sulla plancia. La Concordia avrebbe dovuto navigare con un sistema di vedetta rinforzato nelle ore notturne mentre la nave viaggiava a velocità eccessiva.

Pizza ha anche sottolineato come Schettino avrebbe dato ordini inadeguati e confusi, come nel caso delle indicazioni fornite al timoniere, senza indicare tempi precisi. Il comandante sarebbe arrivato in plancia in ritardo, accompagnato da persone estranee, non avrebbe controllato la rotta e omesso di pianificarne una nuova. Schettino, in sintesi, non avrebbe messo in atto le procedure previste, affidandosi, invece, all'intuito e all'improvvisazione.