Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Segnalato-un-ordigno-Capitol-Hill-a-Washington-evacuata-area-vicino-al-Congresso-8b116db2-2445-4a96-8d1a-533b320fad89.html | rainews/live/ | true
MONDO

Usa: si è arreso l'attentatore di Capitol Hill, nell'auto gas propano

Condividi
Foto d'archivio
Si è arreso l'uomo che, a bordo di un pick-up nero, sospettato di avere a bordo un congegno esplosivo, forse gas propano, aveva seminato il panico a Capitol Hill, Washington.

Le immagini mostrano l'uomo uscire dal veicolo e restare in ginocchio.

L'allarme però non è completamente rientrato. Il capo della polizia di Capitol, Thomas Manger, ha detto che ci vorranno ore per bonificare il veicolo.

Si chiama Floyd Ray Rosenberry, ha 49 anni e viene da Grover, North Carolina, l'attentatore arrestato dopo ore di trattative. Secondo la ricostruzione, l'uomo è arrivato nella capitale con un pick-up nero; intorno alle 9,15 è entrato nell'area del Congresso e ha parcheggiato il mezzo sul marciapiede, di fronte alla Biblioteca del Congresso, a pochi passi dalla sede della Corte Suprema. Subito dopo ha lanciato dal finestrino decine di banconote. Al poliziotto che si è avvicinato, Rosenberry ha detto di avere esplosivo a bordo, e mostrato quello che sembrava un detonatore. L'uomo si è arreso dopo circa cinque ore di negoziati. Nel pick-up sono stati trovati contenitori di gas propano.