Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Si-allontana-spettro-deflazione-Eurostat-inflazione-a-zero-fuori-da-territorio-negativo-59e9eeef-94ee-4cf4-a773-85d6c028fd6a.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Eurozona

Si allontana spettro deflazione, Eurostat: inflazione a zero, fuori da territorio negativo

Bce: "Le aspettative d'inflazione di lungo termine nell'Eurozona si sono riprese". Tasso ad aprile è salito, a marzo era a -0,1%

Condividi
Il tasso d'inflazione dell'Eurozona ad aprile sale, uscendo dal territorio negativo. Secondo la stima di Eurostat è a zero, mentre a marzo era a -0,1%.

Guardando alle componenti dell'inflazione, Eurostat indica: per i servizi a quota 0,9% ad aprile contro 1% di marzo, per alimentari, bevande alcoliche e tabacco a 0,9% contro lo 0,6% di marzo che dovrebbero conoscere il tasso più elevato ad aprile, per i beni industriali a 0,1% contro 0% di marzo e per l'energia -5,8% contro -6%.

Come sottolinea la Bce quindi si allontana lo spettro della deflazione. "Dopo i bassi livelli di metà gennaio, le aspettative d'inflazione di lungo termine nell'Eurozona si sono riprese" scrive l'Eurotower. "Nonostante la bassa inflazione, non ci sono segnali che i consumatori stiano rinviando gli acquisti". La piena attuazione del quantitative easing della Bce riporterà l'inflazione dell'Eurozona verso il 2%. Le previsioni sono che il Qe, che dovrebbe sostenere consumi e investimenti, assieme al petrolio debole e alla svalutazione dell'euro contribuirà "ad ampliare e rafforzare gradualmente la ripresa". La Bce poi sottolinea che il mercato del lavoro ha evidenziato "ulteriori segnali di miglioramento" anche se "la disoccupazione resta elevata".