Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Si-apre-il-summit-dei-Premi-Nobel-ovazione-per-il-Dalai-Lama-e408a392-be1f-4005-9ec3-715671beb200.html | rainews/live/ | true
MONDO

Marino: "Orgoglio per la capitale"

Si apre il summit dei Premi Nobel, ovazione per il Dalai Lama

Il vertice, inizialmente previsto a Città del Capo, è stato spostato a Roma dopo che Pretoria ha negato il visto al Dalai Lama per non irritare la Cina. Il presidente della Camera, Laura Boldrini: "Si alzi la voce contro guerra e violenza"

Condividi
Roma
Si è aperto questa mattina, all'Auditorium Parco della Musica di Roma, il Summit dei Premi Nobel per la Pace, che si svolgerà nella capitale fino a domenica. I Nobel sono stati accolti sul palco dal sindaco Ignazio Marino, per ultimo il Dalai Lama che ha ricevuto uno standing ovation dal pubblico presente in sala. "E' un onore per Roma ospitare questo evento straordinario, per ricordare al pianeta principi come la giustizia, la pace, il contrasto a qualunque intervento militare e ad armi terribili come le mine anti-uomo", ha affermato Marino, sottolineando che "dopo l'interruzione durante la precedente consiliatura, dal 2008 al 2013, io sono felice di riprendere questa tradizione di ospitare chi nel mondo impersona la pace, l'uguaglianza e il sostegno alla globalizzazione dei diritti umani: avere qui ospiti come il Dalai Lama è davvero un momento di orgoglio che ho voluto condividere con molti studenti delle scuole di Roma".

Boldrini: "Si alzi la voce contro guerra e violenza"
"Una politica senza principi inaridisce, abbandona ogni interesse al progresso dell'umanità e finisce per cedere alla corruzione e al malaffare". Lo ha sottolineato la presidente della Camera, Laura Boldrini, incontrando oggi i premi Nobel per la pace che sono a Roma per il quattordicesimo Summit mondiale. "Voi - ha proseguito Boldrini - tenete alto un valore, quello della pace, in un'epoca nella quale la politica spesso sembra aver rinunciato a battersi per dei valori, a perseguire principi, e tutto rischia di diventare mera lotta per il potere".

Medaglia per l'attivismo a Brhane 
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr) ha accolto con favore la decisione del Comitato del Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace di assegnare la medaglia di quest'anno per l'attivismo sociale a Tareke Brhane, rifugiato residente in Italia. Il premio gli è stato consegnato "per essersi dedicato ad attività di sensibilizzazione sul tema dei rifugiati in Italia e per aver fondato il Comitato 3 Ottobre, con lo scopo di preservare la memoria di tutte le persone morte in mare nel tentativo di fuggire da guerra e persecuzioni e di tutti coloro che, anche a rischio della propria vita, salvano quella degli altri". Tareke Brhane, arrivato via mare in Italia nel 2005, è da tempo impegnato ad aiutare rifugiati e richiedenti asilo che rischiano la propria vita in pericolose traversate via mare.

Peace summit award 2014
Andrà al regista Bernardo Bertolucci il Peace Summit Award 2014, riconoscimento assegnato dall'assemblea dei premi Nobel per la Pace per l'impegno in tema di solidarietà e diritti umani. La cerimonia di premiazione nell'aula Giulio Cesare, in Campidoglio, dopo una sessione di discussione sui conflitti in corso in Africa e nel mondo. In passato il Peace summit award era stato assegnato a Sharon Stone, Sean Penn, Roberto Baggio, Annie Lennox, Bono, George Clooney, Don Cheadle, Pete