Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Sindaco-Codogno-Conte-ci-aspettavamo-di-piu-2a8a6b8b-146d-4ff2-8dd8-b568fd3f07e0.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La visita del premier nella ex zona rossa

Il Sindaco di Codogno: da Conte ci aspettavamo di più

Condividi
Nella giornata in cui il premier Giuseppe Conte ha visitato la zona - ex rossa - del lodigiano arrivano le parole amare del sindaco di Codogno "Ci aspettavamo di più, soprattutto per quelli che erano i quesiti principali posti da noi sindaci dell'ex zona rossa": così Francesco Passerini, sindaco del Comune di Codogno che lancia un messaggio al Presidente del Consiglio anche a nome di tutti i primi cittadini dei 10 Comuni del lodigiano messi in quarantena il 24 febbraio a causa dell'epidemia da coronavirus.

"A Conte ho chiesto parole di riappacificazione nei confronti dell'ospedale di Codogno anche se poi il premier ha negato di aver mai criticato il presidio" ha aggiunto Passerini. L'ospedale era stato al centro di forti polemiche a seguito del primo caso di Covid 19 accertato su un uomo in Italia a causa della sospetta mancanza di misure di sicurezza ritenute non sufficientemente adeguate al riconoscimento e isolamento del virus da parte del personale sanitario.