Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Stabilita-Bankitalia-ripresa-avviata-ma-rischi-elevati-Stop-Tasi-effetti-limitati-su-consumi-60d2315f-867b-4ef8-90d4-3dfad35b20e5.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

"Regime più severo per attività più esposte"

Stabilità, Bankitalia: ripresa avviata ma rischi elevati. Stop Tasi effetti limitati su consumi

Il vicedirettore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini, sulla Legge di Stabilità parla di effetti limitati dal taglio della Tasi; sull'innalzamento della soglia dei contanti "non vi sono elementi per escludere a priori l'opportunità di un innalzamento del limite generale da 1.000 a 3.000 euro"

Condividi
Banca d'Italia (Foto Ansa)
Dallo stop delle tasse sulla prima casa potrebbero derivare effetti limitati. E' quanto ha sottolineato il vicedirettore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini, in audizione al Senato sulla legge di Stabilità. In particolare l'abolizione delle tasse sulla prima casa "sulla base dell'evidenza empirica finora disponibile, potrebbe avere effetti sui consumi circoscritti alle famiglie soggette a vincoli di liquidità".

In generale la ripresa si è avviata, "ma resta necessario consolidarla  - specifica Bankitalia -. Sono ancora elevati i rischi provenienti dall'economica globale". Sull'innalzamento della soglia dei contanti il vicedirettore afferma: "Non vi sono elementi per escludere a priori l'opportunità di un innalzamento del limite generale da 1.000 a 3.000 euro; converrà, se il Parlamento decide di andare in questa direzione, monitorare nel tempo i risultati. 

Inoltre, "sembra consigliabile mantenere un regime più severo per le attività più esposte a contaminazioni, quali i money transfer", aggiunge specificando che "è opportuno incentivare le transazioni effettuate con carte di pagamento, riducendo i relativi costi e le commissioni a carico degli esercenti".