Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Torna-il-meeting-di-Rimini-dal-20-al-26-agosto-b1f7185f-88a1-49ff-9903-505908a1ae43.html | rainews/live/ | true
POLITICA

36ma edizione

Torna il meeting di Rimini, dal 20 al 26 agosto

La Fondazione per l’Amicizia tra i popoli si interroga sulla “mancanza” dell’uomo. Attesi molti ministri, manager, la first lady afghana. L’intervento del premier Matteo Renzi riapre la stagione politica

Condividi
di Mario De PizzoRoma
“Di che è mancanza questa mancanza, cuore, che ad un tratto ne sei pieno?” E’ questa frase del poeta Mario Luzi ad ispirare il Meeting 2015. Il tradizionale appuntamento agostano riminese di Comunione e Liberazione. Temi che hanno da sempre al centro il valore della vita, l’esperienza dell’uomo e la sua costante ricerca di significato. Occasioni di incontro e dialogo dal 20 al 26 agosto.

L’apertura e il dialogo interreligioso 
Un cattolico, un musulmano e un ebreo, insieme a testimoniare che le religioni sono per l'edificazione dell'umano e non per la sua distruzione. Il Meeting 2015 inaugura giovedì 20 agosto con un dialogo tra il cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, Azzedine Gaci, rettore della Moschea Othmane a Villeurbanne (Lione) e Haim Korsia, gran rabbino di Francia. Tema dell'incontro: "Le religioni sono parte della soluzione, non il problema". Confermato, per la giornata inaugurale, anche il video- messaggio del Segretario Generale dell'Onu Ban Ki-moon. 

Il 25 arriva Renzi
Per la prima volta da presidente del Consiglio, Matteo Renzi interverrà al Meeting di Rimini il 25 agosto al convegno, “L’Italia e la sfida nel mondo”. Folta la rappresentanza del governo: dal ministro all'Agricoltura Maurizio Martina a quello delle Infrastrutture Graziano Delrio, dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni al ministro del Lavoro Giuliano Poletti, dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a quello dell'Ambiente Gianluca Galletti. Arriverà invece al Meeting venerdì 21 agosto Rula Ghani, la first lady afghana, per la prima volta in Italia, impegnata nella svolta democratica del proprio paese e nella difesa delle donne. "Ripartire dal Mediterraneo: un orizzonte per la politica internazionale" è infine il tema dell'incontro di lunedì 24 agosto che vedrà dialogare il ministro degli Affari Esteri italiano Paolo Gentiloni e il suo omologo tunisino Taieb Baccouche. 
Attesa per la prima uscita da presidente della Rai di Monica Maggioni, il 23 agosto, all’incontro “Il mondo di fronte al terrore”. Tra gli altri ospiti, Antonio Tajani, vicepresidente parlamento Ue, Carlo Cottarelli, ex
commissario spending review, ora executive director italiano dell'Fmi, Mauro Moretti, ad Finmeccanica, Francesco Starace, ad e dg Enel, Michele Mario Elia, ad Fs, il sindaco di Torino Piero Fassino, Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl. Per la prima volta, partecipa ad un incontro del Meeting anche un rappresentante del movimento 5 Stelle, l’onorevole Mattia Fantinati

I volontari, le mostre
2692 volontari animeranno il meeting con una nutrita e ormai consolidata presenza dall'estero. Si tratta di 93 persone provenienti da 11 paesi di 4 continenti: Lituania (3), Svizzera (10), Egitto (4), Gran Bretagna (3), Kazakistan (6), Paraguay (4), un gruppo di 35 persone da Russia, Ucraina e Bielorussia, Spagna (20) e Usa (8). 
Dalla figura di Abramo al Metropolita russo Antonij, dalla piazza del Duomo di Firenze alla Sagrada Familia di Barcellona, con uno spazio dedicato a don Luigi Giussani a dieci anni dalla morte. Alla 36esima edizione del “Meeting per l’amicizia fra i popoli”, ci saranno cinque mostre e nove “Esperienze e Percorsi”, incentrati sui temi della “mancanza” e della “nostalgia” del cuore dell’uomo. Le esposizioni andranno da “Abramo. La nascita dell’io”, cui sarà legato l’incontro del 20 agosto con Giorgio Buccellati, professore emerito di Storia e Archeologia del vicino Oriente Antico all’Università della California, a “Per me vivere è Cristo. Metropolita Antonij», dedicata alla figura della Chiesa ortodossa scomparsa nel 2003. Non mancherà un appuntamento pensato per la “culla del Rinascimento” con “Opus Florentinum. Piazza del Duomo a Firenze tra fede, storia e arte”. Per la prima volta, quest’anno il Meeting si avvicinerà all’arte contemporanea con la mostra “Tenere vivo il fuoco. Sorprese dell’Arte Contemporanea”: un percorso tra le opere di artista come Marina Abramovic, Alberto Garutti e altri. Posto di rilievo per la scienza con “Misteriosa è l'acqua”. Tra le iniziative di “Esperienze e percorsi”, invece, si segnala “Mossi da uno sguardo. Dalla Sagrada Familia all’abbazia di Morimondo, storia di un’amicizia” e “Momenti di dignità. Mostra fotografica di Joseph Weiler”. 

Gli spettacoli
Una prima assoluta sarà “L’impronta – cuori moderni” (giovedì 20 agosto, ore 21,45, Arena Frecciarossa 1000, Padiglione D3), una produzione innovativa di poesia, teatro e danza. Tra gli interpreti nomi celebri del mondo dello spettacolo come Glauco Mauri, Sandro Lombardi, Massimo Popolizio, Galatea Ranzi, Maddalena Crippa e Gioele Dix. Saranno loro a dar voce a una selezione di grandi e commoventi poesie che introdurranno subito al cuore del tema di questa edizione, ‘rubato’ da alcuni versi del grande poeta Mario Luzi. Sarà uno spettacolo multimediale che darà anche il via all’importante collaborazione con la Sagra Malatestiana, storico festival riminese. Seguirà il concerto-evento “La dolce vita: la musica del cinema italiano” (domenica 23, ore 21, Palacongressi di Rimini, via della Fiera 23), sempre in collaborazione con la Sagra Malatestiana. Il concerto riproporrà le musiche degli autori che hanno fatto la storia del cinema: da Nino Rota a Ennio Morricone, da Luis Bacalov a Nicola Piovani e tanti altri, interpretati dall’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da Steven Mercurio. La serata vedrà anche la straordinaria partecipazione di Alice, Morgan, Andrea OI biso, Federico Paciotti, Tosca e Raphael Gualazzi. Torna sulla scena, dopo alcuni anni, un’opera teatrale straordinaria di Paul Claudel, molto amata dal pubblico del Meeting: “L’annuncio a Maria” (lunedì 24 agosto, ore 21,45). Il talento del pianista russo Alexei Melnikov e la grande 
musica classica saranno protagonisti venerdì 21 agosto, ore 21,45 all’Arena Frecciarossa1000. Il concerto, in collaborazione con la Sagra Malatestiana, proporrà alcuni brani, tra gli altri, di: Haydn, Chopin, Liszt e Prokofiev. Ancora la grande musica protagonista con “Un cuore più grande della guerra” (sabato 22 agosto, ore 21,45), il concerto del Coro CET – Canto e Tradizione, nato a Milano nel 2000, che metterà in scena una serata di canti popolari, scelti in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale. Dopo i successi degli anni scorsi, c’è grande attesa anche per la messa in scena del testo di Giampiero Pizzol “Teresa de Jesus. Nata per voi” (venerdì 21, ore 19, Chiesa del Suffragio di Rimini, Piazza Luigi Ferrari 12). I monaci Buddisti Shingon del Monte Koya e il Coro “Millennium” diretto da Guya Valmaggi si esibiranno martedì 25 alle ore 15 mentre i Miami & the Groovers suonano mercoledì 26, ore 21,45.