Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Trump-contro-la-Corea-del-Nord-Non-avra-una-arma-nucleare-contro-gli-Usa-e-critica-Pechino-e81d689d-7b96-4d08-b6ab-6bdfbee7816d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Monito via Twitter

Trump: "La Corea del Nord non avrà un'arma nucleare contro gli Usa". E critica Pechino

Marcia indietro dei repubblicani, salva l'indipendenza dell'ufficio etica

Condividi
Primo monito del presidente eletto a Pyongyang: "la Corea del Nord ha appena dichiarato che è nella fase finale della realizzazione di un'arma nucleare capace di raggiungere parti degli Usa. Questo non accadrà", ha twittato Donald Trump. Il presidente eletto critica poi Pechino anche per non fare nulla per fermare la Corea del Nord: "La Cina ha preso una grande quantità di soldi e ricchezze agli Usa in un rapporto commerciale a senso unico ma non aiuterà con la Corea del Nord. Bello!", ha twittato Trump.

Marcia indietro dei repubblicani su ufficio etico dopo intervento di Trump
I deputati repubblicani alla Camera Usa hanno fatto marcia indietro, abbandonando improvvisamente il progetto di ridimensionare l'ufficio indipendente sull'etica di governo, come invece avevano proposto a sorpresa poche ore prima che si insediasse il nuovo congresso eletto lo scorso 8 novembre. La decisione è stata presa dopo l'intervento del Presidente eletto, Donald Trump, che su Twitter aveva criticato la mossa. 

L'ufficio indipendente per l'etica di governo è stato creato nel 2008 dopo alcuni scandali per corruzione che mandarono in galera tre parlamentari. I democratici e dei militanti anti corruzione avevano espresso la propria contrarietà rispetto a qualsiasi iniziativa che ponesse l'ufficio sotto il controllo della commissione etica della Camera, che è gestita dai deputati. La leader della minoranza democratica alla Camera, Nancy Pelosi, aveva ironizzato ricordando che i repubblicani volevano 'bonificare la palude' (dalla corruzione, ndr), uno slogan ripetuto spesso anche da Donald Trump. "Evidentemente, aveva detto, l'etica è la prima vittima del nuovo Congresso repubblicano''. La Lega delle elettrici aveva, infine, accusato lo speaker della Camera Paul Ryan di aver ''dato disco verde alla corruzione parlamentare''.

Il richiamo di Trump
"Con tutto quello che il Congresso ha da fare, devono davvero indebolire l'ufficio etico indipendente, per quanto sia fazioso?". In due tweet Donald Trump aveva criticato la decisione dei deputati repubblicani di cancellare l'indipendenza del controllore etico nel primo giorno di insediamento del nuovo Congresso, facendone il loro "primo atto" e invitandoli a concentrarsi sulla riforma fiscale, l'Obamacare e "molte altre cose di più grande importanza".