Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Uber-Tribunale-di-Parigi-condanna-a-pagare-1-mln-euro-9e695f92-ab0d-4aec-8b84-914b61f6723d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Protesta taxi in Francia

Uber, Tribunale di Parigi condanna a pagare 1,2 mln euro

Secondo i giudici la possibilità di prendere clienti in strada è riservata solo ai taxi con licenza. La decisione nel secondo giorno di sciopero dei tassisti francesi

Condividi

Uber France è stata condannata a pagare 1,2 milioni di euro all'Union Nationale des taxi. La decisione del tribunale di Parigi arriva in coincidenza con il secondo giorno di sciopero dei tassisti francesi contro l'app Usa.

La decisione del tribunale di Parigi contro le "derive" del settore degli Ncc di ultima generazione riguarda, in particolare, le direttive rivolte agli autisti dalla direzione di Uber France circa la possibilità di sostare in strada in attesa di clienti senza prenotazione. Direttive che l'Union Nationale des Taxis ha ritenuto 'ambigue'. In Francia la possibilità di prendere clienti in strada è riservata solo ai taxi con licenza. Uber avrebbe sottratto un terzo dei clienti ai taxi tradizionali.

Ieri alcune centinaia di tassisti hanno manifestato a Roma in piazza Santi Apostoli in concomitanza con la protesta dei colleghi europei che si sono riuniti a Parigi contro l'abusivismo nel settore, contro la multinazionale americana Uber e contro gli emendamenti presentati dall'area Lanzillotta in discussione in commissione al Senato. In piazza c'erano i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Federtaxi Cisal e Ati. I tassisti hanno appeso uno striscione con la scritta 'Questo è l'inizio, continua la battaglia'.