Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Ultima-partita-del-Casablanca-Uisp-di-Forli-Esasperati-dal-razzismo-ci-ritiriamo-dal-campionato-5f258593-b89c-46f6-8f7a-92227eceadca.html | rainews/live/ | true
SPORT

L'esordio 12 anni fa nel calcetto

Ultima partita del Casablanca. "Esasperati dal razzismo ci ritiriamo dal campionato"

Dopo gli ennesimi cori xenofobi il team composto da marocchini che vivono in Italia lascia il girone Uisp di Forlì. Oggi l'incontro con il sindaco 

Condividi
La goccia che ha fatto traboccare il vaso sabato scorso. "Tornate a casa marocchini di m...", ha gridato un avversario del Club Juventinità di Forlimpopoli, peraltro battuto 3-0... E allora il Casablanca, la squadra composta da immigrati marocchini, che gioca nei campionati amatoriali dell'Uisp di Forlì ha deciso di dire basta. E dopo gli insulti che si ripetevano ad ogni match hanno deciso: ci ritiriamo dal campionato.

La storia della squadra
Si chiuderebbe così una storia lunga 12 anni. Il team esordì come squadra di calcetto a cinque guidata dalla star del football marocchino Rachid Hansal. Un uomo che ha giocato nelle serie A e pure nella Nazionale del suo Paese e che poi è emigrato in Italia. E' autista spedizioniere ha 41 anni ma gioca ancora nella squadra di cui è l'animatore.

L'incontro con il sindaco
Tantissimi i messaggi di solidarietà al Casablanca. La Uisp ha bloccato il campionato: "Il razzismo non passa. Finchè non chiariamo cosa è successo qui non gioca nessuno". "Un'offesa gravissima" ha commentato l'amministrazione comunale. E oggi il sindaco Roberto Balzani riceve in municipio una delegazione della squadra per cercare di risolvere la questione e convincere i giocatori a tornare in campo.