Un uomo di nome Artem, residente a San Pietroburgo, ha acquistato da un allevatore locale un cucciolo di leonessa di 5 mesi, decidendo di tenere l'animale in casa. Ha un nome romantico, Leggenda, e mangia 3-4 chili di carne al giorno, con il contorno di carote e zucchine bollite. La leonessa ama giocare con il padrone, evita i cani di grossa taglia e snobba quelli piccoli. Quando crescerà, il proprietario intende portarla in campagna o affidarla agli specialisti domatori degli animali. In alternativa, medita di rilasciarla in un’area protetta in Crimea. A San Pietroburgo c’è almeno un altro proprietario di un cucciolo di leone che si è visto passeggiare per strada con il suo amico a quattro zampe.">
Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Un-abitante-di-San-Pietroburgo-tiene-in-casa-cucciolo-di-leonessa-6154f36c-ef0f-4e7d-8922-4e244c03e99c.html | rainews/live/ | true
MONDO

San Pietroburgo, avere in casa un cucciolo di leonessa

Condividi


Un uomo di nome Artem, residente a San Pietroburgo, ha acquistato da un allevatore locale un cucciolo di leonessa di 5 mesi, decidendo di tenere l'animale in casa. Ha un nome romantico, Leggenda, e mangia 3-4 chili di carne al giorno, con il contorno di carote e zucchine bollite. La leonessa ama giocare con il padrone, evita i cani di grossa taglia e snobba quelli piccoli.

Quando crescerà, il proprietario intende portarla in campagna o affidarla agli specialisti domatori degli animali. In alternativa, medita di rilasciarla in un’area protetta in Crimea.

A San Pietroburgo c’è almeno un altro proprietario di un cucciolo di leone che si è visto passeggiare per strada con il suo amico a quattro zampe.