Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Un-elicottero-si-schianta-sul-tetto-di-un-grattacielo-a-New-York-841007e6-db71-45ed-9a88-7668300ea8ac.html | rainews/live/ | true
MONDO

Manhattan

Un elicottero si schianta sul tetto di un grattacielo a New York

Sembra si sia trattato di un atterraggio di emergenza non riuscito. Il pilota è morto.  L'edificio è stato evacuato, domato l'incendio. "Non ci sono indicazioni che sia un episodio di terrorismo", ha detto il governatore dello Stato, Cuomo, sul posto

Condividi
Un elicottero si è schiantato contro il  tetto di un grattacielo di 54 piani nel centro di Manhattan, a New York. Il pilota è morto. Sul posto polizia e pompieri. Sembra si sia trattato di un atterraggio di emergenza non riuscito, sotto una pioggia insistente. Oltre al pilota non c'era nessuno a bordo del velivolo. 

Il governatore Cuomo: non è terrorismo
"L'elicottero si è schiantato sul tetto del grattacielo. Le persone all'interno del palazzo si sono salvate. L'incendio è sotto controllo", ha detto il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, che si trova nella zona vicino a Times Square, dove si è verificato l'incidente. "Non ci sono indicazioni che si tratti di un episodio di terrorismo", ha aggiunto. 

Il sindaco De Blasio: nessuna minaccia su New York
"Sulla base delle informazioni che abbiamo non c'è alcuna minaccia su New York", conferma il sindaco di New York, Bill De Blasio, commentando l'incidente. L'elicottero è decollato intorno alle 13.35 ora locale dall'eliporto sulla 34ma strada e si è schiantato sul tetto del grattacielo una decina di minuti più tardi. "Resta da chiarire perché volasse in questa area", dove sono richiesti permessi speciali dall'aeroporto di La Guardia vista la vicinanza con la Trump Tower, la casa del presidente.

L'elicottero 
Il velivolo era un Augusta A109E. Lo afferma la Federal Administration Aviation, sottolineando che i suoi controllori del traffico aereo non hanno gestito e controllato il volo dell'elicottero. La polizia ha tenuto a precisare come l'identificazione del pilota dell'elicottero sia preliminare e "non ancora ufficiale". "Stiamo cercando i suoi familiari".


Il grattacielo colpito
L'incidente è avvenuto al numero 787 della Settima Avenue, all'altezza della 51esima strada, non lontano da Times Square. La gente, per strada, ha sentito il suono forte dell'elicottero in avvicinamento, poi ha visto l'incendio e il fumo alzarsi dall'ultimo piano del grattacielo. Il palazzo, chiamato Axa Equitable Center, ospita il quartier generale americano di Axa Financial e gli uffici di Citybank e Bnp Paribas, tra Times Square e Central Park. 

Trump informato
Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato informato dell'incidente. 

L'emergenza elicotteri a Manhattan
L'incidente ha riproposto il problema del traffico aereo su New York diventato ormai un caso. Fino a pochi anni fa si registravano 60mila voli di elicottero all'anno sopra Manhattan, con tre eliporti, uno vicino a Wall Street, due tra la 30esima e la 34esima. Tre anni fa il comune di New York aveva raggiunto un accordo con le compagnie per dimezzare i voli, soprattutto quelli turistici, e ridurre i disagi per i cittadini, alle prese con il continuo rimbombo di elicotteri che volano vicino ai grattacieli. La domenica i voli turistici, in partenza da Manhattan, sono stati vietati, ma il divieto è stato facilmente aggirato facendo partire gli elicotteri dal vicino New Jersey, che si trova al di là dell'Hudson. Con l'inaugurazione del complesso di Hudson Yards, vicino a Times Square, dotato di un nuovo eliporto con voli che collegano Manhattan all'aeroporto JFK, i voli sono tornati ad aumentare. La situazione è degenerata al punto che sul sito del municipio di New York è stata aperta una pagina per invitare i cittadini, che si sentono disturbati dagli elicotteri, a segnalarlo. Un'associazione, Stop the Chop, si sta battendo per mettere al bando tutti i tipi di voli turistici.