Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Usa-Casa-Bianca-sala-stampa-88226167-b28b-4a80-83a5-7064bf107dce.html | rainews/live/ | true
MONDO

Era in corso il briefing quotidiano del portavoce di Obama

Washington, falso allarme bomba alla sala stampa della Casa Bianca

Condividi
La sala stampa della Casa Bianca è stata evacuata mentre era in corso il briefing quotidiano da parte del portavoce, Josh Earnest, ma si è trattato di un falso allarme.

Cani anti-esplosivi erano stati condotti nella sala stampa, ma nessuna ragione ufficiale era stata data per l'evacuazione. L'allarme era scattato dopo una telefonata anonima. 

Il Secret Service, l'organismo responsabile per la sicurezza del presidente, ha fatto sapere che al momento dell'allarme Barack Obama si trovava nello Studio Ovale, dove è rimasto a lavorare normalmente. Anche la First Lady Michelle e le figlie del presidente, Sasha e Malia, si trovavano alla Casa Bianca, nell'ala residenziale a due passi dallo Studio Ovale. 

Nel pomeriggio a Washington era stata evacuato un edificio del Senato per precauzione, in seguito al rinvenimento di un pacco sospetto. L'allarme è poi rientrato.