Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Usa-democratici-nominano-Nancy-Pelosi-speaker-per-altri-2-anni-1ddf5ccd-36cc-40fe-9e90-9c94f64b1c34.html | rainews/live/ | true
USA2020

Usa, democratici nominano Nancy Pelosi per altri 2 anni leader alla Camera

La politica di origini italiane dovrà ora aspettare il voto dell'intera aula della Camera a gennaio per assicurare la sua riconferma

Condividi
Nancy Pelosi, presidente Camera dei rappresentanti
​Nancy Pelosi si avvia verso la riconferma per altri due anni nel ruolo di speaker al Congresso americano.

A nominarla i democratici della Camera dei rappresentanti, con una votazione svoltasi da remoto a causa dell'emergenza coronavirus. 

La politica di origini italiane, 80 anni, che ha ricoperto la terza carica dello Stato già dal 2007 al 2011 e poi dal 2019, era l'unica candidata. 

Per assicurare la sua riconferma dovrà ora aspettare il voto dell'intera aula della Camera a gennaio.

Campagna Trump chiede riconteggio parziale Wisconsin
Intanto, secondo Fox News, la campagna per la rielezione di Donald Trump richiederà soltanto un riconteggio parziale in Wisconsin, dove Joe Biden è avanti di 20 mila voti. Verranno richiesti riconteggi soltanto in alcune contee specifiche. Questo significa che il riconteggio non costerà 7,9 milioni dollari alla campagna, cioè il costo del riconteggio dei tre milioni di voti dell'intero stato.

La campagna di rielezione del presidente Donald Trump ha versato 3 milioni di dollari per chiedere il riconteggio parziale dei voti in Wisconsin, sfidando in tal modo la vittoria del presidente eletto Joe Biden.

La scadenza per il versamento del denaro e la richiesta di riconteggio era fissata per le 17, ora locale. La campagna del presidente ha dichiarato che presenterà una petizione per ricontare le schede elettorali in due contee, Milwaukee e Dane, dove a loro avviso sono state compiute irregolarità. Il riconteggio dovrebbe essere completato prima che il presidente della commissione elettorale statale certifichi i risultati il 1 dicembre.

Biden precede Trump di oltre 20.000 voti in Wisconsin, con un vantaggio del 49,5%  rispetto al 48,8% del presidente repubblicano in carica. Trump aveva vinto lo stato nel 2016 con meno di 1 punto percentuale su Hillary Clinton. Gli analisti legali hanno dato a Trump poche speranze di ribaltare la vittoria di Biden a livello nazionale, attraverso riconteggi o azioni legali.