Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Usa-negata-per-ottava-volta-la-liberta-condizionata-all-assassino-di-John-Lennon-c4206fea-c0a8-4633-8419-078b072aef05.html | rainews/live/ | true
MONDO

Lo ha annunciato il Dipartimento penitenziario dello Stato di New York

Usa, negata per l'ottava volta la libertà condizionata all'assassino di John Lennon

Un consiglio composto da tre membri ha decretato che Mark David Chapman, oggi 59enne, può rappresentare ancora un pericolo per la società. L'uomo sparò e uccise John Lennon l'8 dicembre 1980

Condividi
Mark David Chapman e John Lennon
Usa
Mark David Chapman, l'uomo che l'8 dicembre 1980 ha sparato e ucciso John Lennon, si è visto negare la libertà condizionata per l'ottava volta. Lo ha annunciato il Dipartimento penitenziario dello Stato di New York a cui Chapman aveva presentato richiesta.

Un consiglio composto da tre membri ha decretato che l'uomo, oggi 59enne, può rappresentare ancora un pericolo per la società."Dopo una revisione dei dati e interrogatori" è stato stabilito che se rilasciato ora, "c'è una ragionevole possibilità" che Chapman possa tornare "di nuovo a violare la legge", ha reso noto il Dipartimento.

Chapman sparò cinque colpi a Lennon davanti alla sua residenza newyorkese, il Dakota Building, nell'Upper West Side di Manhattan. Un anno dopo l'omicidio fu condannato a una pena tra 20 anni e l'ergastolo, a seconda delle successive valutazioni della commissione che analizza tali casi. La prima volta ha chiesto la libertà condizionata nel 2000 e da allora gli è stata negata otto volte. La prossima richiesta potrà presentarla tra due anni. 

La moglie di Lennon, Yoko Ono, che aveva presentato una lettera alle autorità competenti per ribadire il timore di ripercussioni nel caso in cui Chapman fosse stato rilasciato, non ha fatto ulteriori commenti dopo la decisione del consiglio.