Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Vaccini-Salvini-lo-Stato-risarcisca-in-caso-di-danni-be1e9cee-b2cf-43ff-b0a3-6ed7e95767f6.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Obbligo vaccinale e Green pass

Vaccinazioni, Salvini: lo Stato risarcisca in caso di danni

Il leader del Carroccio: la Lega rimarrà contro ogni tipo di obbligo

Condividi
"In commissione ce l'hanno bocciato ma lo riproporremo in Aula", quindi "se tu Stato non dico imponi ma fai di tutto per farmi a vaccinare, bene, se ci sono dei danni conseguenti mi risarcisci".

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, lo dice in una diretta Facebook dal palco di Itaca 2021, a Formello (Roma) parlando di Green pass ed eventuale obbligo vaccinale.
Ciò perché "non può essere sulla pelle dei cittadini la conseguenza" di una vaccinazione, argomenta Salvini.

"Visto che ormai il 70% della popolazione adulta italiana è vaccinata, e lo ha fatto liberamente, la Lega era, è e sempre rimarrà per la volontarietà vaccinale. Siamo contro ogni tipo di obbligo", dice Salvini. "L'obbligo vaccinale tout court, a stasera, esiste solo in tre Paesi: Tagikistan, Turkmenistan e Indonesia, e con tutto il rispetto per tutti i popoli del mondo non penso che siano modelli democratici da seguire", aggiunge il leader della Lega, per il quale "paga la spiegazione, non paga l'obbligo, la costrizione, la multa o il divieto".

Sul Green pass Salvini sostiene che è giusto chiederlo "allo stadio" o "in ospedale o nelle case di riposo", ma "mi rifiuto di pensare il Green pass esteso a tutti, pensiamo in metropolitana alle 8 di mattino a Roma". "Il green pass dev'essere uno strumento che permette di lavorare, non può essere uno strumento che permette di licenziare o discriminare".