Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Vaccino-Ricciardi-misure-di-protezione-restano-per-tutto-il-2021-b985e923-54da-470f-be70-26f885a507a0.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Non abbassare la guardia

Vaccino. Ricciardi, misure di protezione restano per tutto il 2021

Ricciardi: in grado vaccinare metà italiani primi 6 mesi 2021. Anche nel nuovo anno, oramai alle porte, si dovranno indossare le mascherine, rispettare il distanziamento e lavarsi le mani

Condividi
Si deve rimanere attenti e non si devono allentare le regole. Paradossalmente ,ma forse realisticamente, è proprio nel nuovo anno, con l'arrivo dei vaccini, che le protezioni vanno mantenute. Sono queste, in sintesi, le parole di Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e professore di Igiene e Medicina preventiva alla Cattolica, intervistato dall’Ansa

 "L'inizio della campagna vaccinale – ha detto- non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto alla protezione dal virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento fisico alle mascherine, all'igiene delle mani. Ma con le vaccinazioni cominceremo ad avere meno morti e meno malati e questo rassicura tutti". "Dobbiamo perseguire una doppia cautela - ha concluso Ricciardi  - farci vaccinare e seguire le regole di comportamento adeguate".

Ricciardi: in grado vaccinare metà italiani primi 6 mesi 2021
"Per il momento siamo in grado di vaccinare circa la metà degli italiani, ovvero circa 20 milioni, nei primi 6 mesi del 2021". Lo spiega all'Ansa Walter Ricciardi. Lo slittamento delle previste dosi di vaccino Oxford-AstraZeneca "sarà infatti compensato da ulteriori dosi Pfizer. Dei 100 milioni di dosi Pfizer ulteriori opzionate dall'Ue - rileva - 13,4 milioni andranno all'Italia".