Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Variante-Omicron-Le-Zebre-del-rugby-rientrate-in-Italia-dopo-essere-state-bloccate-in-Sudafrica-202971e2-6647-489c-aafe-0fba434e19e1.html | rainews/live/ | true
SPORT

Giocatori e staff sottoposti a tampone

Variante Omicron. Le Zebre del rugby rientrate in Italia dopo essere state bloccate in Sudafrica

Il torneo al quale partecipavano è stato annullato a causa della diffusione della nuova variante

Condividi
È finita l'odissea delle Zebre di Parma, la squadra di rugby bloccata a Città del Capo, in Sudafrica, dove si trovava per il torneo United Rugby Championship, annullato a causa della variante Omicron. Giocatori e staff sono atterrati questa mattina all'aeroporto di Bologna dopo uno scalo a Dublino. Come da protocollo, sono stati tutti sottoposti a tampone. Se i risultati saranno negativi le Zebre saranno sottoposte a un isolamento fiduciario di 10 giorni.

"Atterrati a Bologna, in pullman verso Parma. Tamponi tutti negativi". A raccontare il viaggio dal Sudafrica verso casa è il presidente della franchigia, Michele Dalai. "Seguendo le istruzioni del Ministero della Salute faremo un periodo di isolamento in hotel e altri tamponi prima di tornare a casa - ha scritto in un post su Facebook - Come giusto, per le nostre famiglie e per tutti i nostri cari".



La squadra italiana si è vista rinviare i turni 6 e 7 dello United Rugby Championship a causa degli improvvisi sviluppi legati alla nuova variante Covid-19 (B.1.1.529) che hanno immediatamente inserito il Sudafrica nelle liste di Paesi a rischio da parte di Regno Unito e Unione Europea. Insieme alle Zebre, erano rimaste bloccate in albergo a Città del Capo altre tre squadre, gli irlandesi del Munster e i gallesi di Cardiff e Scarlets.

A differenza della franchigia di Parma, nelle loro squadre ci sono dei casi di positività alla variante Omicron del Covid. Munster e Cardiff non hanno potuto lasciare il Sudafrica. Il Munster, che oggi avrebbe dovuto fare ritorno in Irlanda, ha fatto sapere che, dopo gli ultimi tamponi effettuati, è emerso un caso di positività e per questo le autorità locali hanno disposto l'isolamento in albergo di tutto il gruppo. Nel Cardiff, che si trova a Città del Capo, i casi di positività sono due e anche in questo "siamo impossibilitati a muoverci", ha fatto sapere il club con un tweet.