Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Vaticano-accordi-antiriciclaggio-con-Regno-Unito-e-Francia-c50fa13c-33a1-4a49-ae58-e037d33b89ee.html | rainews/live/ | true
MONDO

Finanza

Vaticano: accordi antiriciclaggio con Regno Unito e Francia

Siglati protocolli per lo scambio d'informazioni finanziarie anche con Malta, Romania, Polonia e Perù per contestare il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo

Condividi
L'Autorità di Informazione Finanziaria della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano ha formalizzato la sua cooperazione bilaterale con il Regno Unito, la Francia e altri quattro Paesi (Malta, Romania, Polonia e Perù) firmando protocolli d'intesa nel corso della Plenaria dell'Egmont Group che ha avuto luogo in Peru. Ne da' notizia la Sala Stampa della Santa Sede. I protocolli sono stati firmati dal direttore dell'Aif, Renè Bruelhart, con le Unità di Informazione Finanziaria dei sei paesi.

Il protocollo firmato dalla Santa Sede
Quella del Protocollo d'intesa (Memorandum of Understanding) è una prassi standard che formalizza la cooperazione e lo scambio di informazioni finanziarie fra le autorità competenti dei Paesi coinvolti, al fine di contrastare a livello internazionale il riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo. E' redatto sulla base del modello predisposto dall'Egmont Group, l'organizzazione mondiale delle Unità di Informazione Finanziaria, e contiene clausole di reciprocità, riservatezza e sugli usi consentiti delle informazioni.

Combattere il riciclaggio
"Diventando membro dell'Egmont Group l'anno scorso, l'Aif ha compiuto un passo di grande importanza nel rafforzamento della cooperazione internazionale della Santa Sede nell'impegno globale per combattere il riciclaggio del denaro e il finanziamento del terrorismo - ha dichiarato Bruelhart - la firma di questi ultimi protocolli d'intesa dimostra che stiamo allargando continuamente la nostra rete di collaborazione, e ciò renderà più facili i nostri sforzi congiunti".

L'intervento di Papa Francesco
L'Aif è diventata membro dell'Egmont Group nel mese di luglio del 2013 e ha già firmato Protocolli d'Intesa con le unità di informazione finanziaria dell'Australia, del Belgio, di Cipro, della Germania, dell'Italia, dell'Olanda, della Slovenia, della Spagna e degli Stati Uniti d'America. L'Aif è l'autorità competente della Santa Sede e dello Stato Città del Vaticano per la lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. E' stata istituita nel 2010 e nei giorni scorsi Papa Francesco ha completamente rinnovato il suo Consiglio Direttivo.