Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Veneto-Zaia-Se-stop-AstraZeneca-rischio-ritardo-campagna-vaccinale-non-da-poco-aprile-ancora-i-trincea-17e9633c-e7f1-4bc2-a457-dd1f197d3440.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

"Il rischio è di non riuscire a vaccinare ampio target"

Veneto, Zaia: "Se stop AstraZeneca rischio ritardo campagna vaccinale"

La conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera: "Aprile ancora in trincea"

Condividi
"Siamo in attesa di sapere cosa ci dirà Ema rispetto ad Astrazeneca, non sono fiducioso che si possa andare avanti tranquilli, si capisce che il rischio concreto è che si tolgano tutti gli under 65 e si arrivi a una sospensione. Il rischio è che ci troveremo a utilizzare Pfizer e Moderna per tutti". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa covid a Marghera. Che aggiunge: "La campagna vaccinale rischia un rallentamento non da poco"

"Se prendiamo la via tedesca che Astrazeneca si fa sopra i 65 - ha proseguito - su questo vaccino abbiamo problema sia di reputation e un problema del target. Il rischio è di non riuscire a vaccinare ampio target. Con uno scenario sotto i 65 anni, utilizzeremo solo Moderna e Pfizer e quindi abbiamo pochissimi vaccini".

"Vorrà dire che dovremo utilizzare Pfizer e Moderna" anche "per i richiami. A parità di forniture, faremo solo richiami. Questa è una tragedia", ha detto Zaia.

"Ci rimettiamo alle scelte delle comunità scientifica, è una scelta tecnica e non politica. Se passa modello tedesco, utilizzeremo Pfizer e Moderna per tutti", ha concluso.

"Non si vedono ancora i numeri negativi sui ricoveri e questo ci preoccupa. L'infezione c'è, in ospedale ci si ricovera ancora: lo vediamo dalle terapie intensive. Il mese di aprile lo facciamo un po' tutto in trincea". Così il presidente della Regione Veneto.

 "Stiamo calando, abbiamo dati da zona gialla ora. Per legge non lo siamo perche' fino al 30 aprile l'Italia è o rossa o arancione ma abbiamo un Rt a 0,96 e una incidenza di 168,4 casi ogni 100mila abitanti", ha detto Zaia commentando i dati sulla diffusione del Covid nel corso del consueto punto stampa alla sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). Parlando poi dell'aumento dei ricoveri ha aggiunto:"Non sappiamo quando raggiungeremo il plateau, di certo tutto il mese di aprile lo facciamo in trincea. La pressione nei nostri ospedali è elevatissima".