Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Verso-il-referendum-Le-opposizioni-ribadiscono-no-alla-riforma-75329bff-ee9b-43a7-bdc0-89939afa9653.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Verso il referendum

Grillo: mentre Renzi è in Usa l'Italia muore. Berlusconi: la riforma consegna l'Italia a uno solo

Le opposizioni alzano il tiro sulla visita di Renzi alla Casa Bianca e le riforme costituzionali

Condividi
Nel giorno della visita di Renzi alla Casa Bianca, le opposizioni tornano a sparare ad alzo zero sulle riforme costituzionali.

Berlusconi: la riforma consegna Italia a un sol uomo
La riforma costituzionale "potrebbe consegnare a un solo uomo e a un solo partito l'Italia e gli italiani. Con appena il 15% degli aventi diritto al voto, quindi con una esigua minoranza, Grillo ad esempio, già padrone del suo partito, potrebbe diventare anche col 55% padrone dell'unica Camera che farà le leggi ordinarie. Vorrebbe dire "padrone dell'Italia e degli italiani". E non diciamo "NO" per lasciare le cose come stanno".dice l'ex premier e leadr di Forza Italia.

Grillo: Renzi in vacanza negli Usa mentre l'Italia muore
Sul suo blog, Beppe Grillo attacca Renzi. "Il nostro è un Paese che muore, mentre chi avrebbe la responsabilità di governare va a farsi lo spot elettorale per il referendum dall'altra parte del mondo", scrive. "Oggi in Italia, nel mondo reale mentre il capo del governo è in villeggiatura sono arrivati i dati dell'INPS sull'occupazione e i licenziamenti. Nei primi otto mesi dell'anno, le assunzioni sono calate dell'8,5%: i contratti a tempo indeterminato sono in netto calo rispetto agli 1,2 milioni dello scorso anno e meno anche dello stesso periodo del 2014, quando a marzo entrò in vigore il Jobs Act. Quindi con la riforma del lavoro di Renzi le assunzioni sono diminuite. I licenziamenti invece sono cresciuti del 31% grazie alla cancellazione dell'articolo 18 voluta e votata dal Pd. La disoccupazione è sempre alla mostruosa cifra dell'11,4% e i voucher sono sempre più utilizzati come forma di pagamento. A preoccupare è soprattutto il trend delle assunzioni a tempo indeterminato: ad agosto sono state solo il 24,9% dei nuovi rapporti di lavoro, il dato mensile più basso dell'ultimo biennio. I dati della Caritas diffusi ieri descrivono un'Italia sempre più povera, in particolare ci sono sempre più giovani indigenti che non possono permettersi un pasto. E' del 10,2% l`incidenza della povertà assoluta tra i 18-34enni, cala all`8,1% per la fascia 35-44 e al 4% per gli over 65". "Ogni giorno che passa senza il MoVimento 5 Stelle al governo è un giorno in più di agonia per gli italiani. Il 4 dicembre è vicino".