Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Volkswagen-Germania-taglio-posti-lavoro-prepensionamenti-pensionamento-anticipato-parziale-mobilita-elettrica-Massimo-Nordio-Ceo-Volkwagen-Group-Italia-8bd833d1-278e-4047-8275-8faa461b216b.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Colosso automobilistico

Volkswagen annuncia tagli fino a 5mila posti di lavoro in stabilimenti tedeschi

Previsti pensionamenti anticipati e pensionamenti parziali, per finanziare il passaggio all'elettrico. Piano da 500 milioni di euro

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea
Piano di contenimento dei costi entro il 2023 per finanziare il passaggio all'elettrico. Il colosso automobilistico tedesco Volkswagen ha annunciato un piano per tagliare in Germania un numero di posti di lavoro, che potrebbe arrivare fino a 5.000 dipendenti, nell'ambito di una riduzione dei costi per liberare risorse per i veicoli elettrici. 

In un comunicato stampa, il gruppo ha annunciato un accordo con i sindacati che prevede che "fino a 900 dipendenti" optino per una formula di pensionamento anticipato a breve termine, mentre un "numero a quattro cifre", da 2.000 a 4.000 dipendenti, lascerebbe l'azienda nell'ambito di un piano di progressiva cessazione dell'attività.

Già a dicembre la casa automobilistica aveva dato l'annuncio di voler raggiungere un accordo con i sindacati entro la fine del primo trimestre 2021 per abbassare i costi del 5% entro il 2023 quindi Volkswagen offrirà un pensionamento anticipato o parziale ai dipendenti più anziani. Il colosso automobilistico tedesco ha dichiarato di aver messo a punto un piano per offrire il pensionamento parziale ai nati nel 1964, ed il pensionamento anticipato ai nati tra il 1956 e il 1960. Secondo il quotidiano Handelsblatt il piano verrebbe a costare 500 milioni di euro.

Volkswagen ha inoltre annunciato l’aumento del budget per la formazione dei dipendenti da 40 a 200 milioni di euro. È stato esteso anche il congelamento delle assunzioni fino alla fine del 2021, in precedenza previsto solo per il primo trimestre, mentre le assunzioni esterne possono essere effettuate solo in settori come quello dello sviluppo tecnologico e la digitalizzazione.

Nell'ottica della rivoluzione industriale che la casa automobilistica ha avviato il Ceo di Volkwagen Group Italia, Massimo Nordio, in un'intervista al Corriere della Sera, ha rappresentato come per promuovere velocemente e facilitare la mobilità elettrica: " Dal 2017 abbiamo lanciato la più ampia iniziativa di elettrificazione dell’intera industria automobilistica. Sono stati pianificati investimenti incredibili, oltre 70 miliardi di euro, ed entro il 2030 saranno prodotti 70 modelli full electric. E’ in atto un’importante accelerazione per raggiungere i target climatici globali e arrivare ad essere un’azienda carbon neutral entro il 2050. Il nostro obiettivo è 'l’elettrico per tutti' ".