Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Volotea-esclusa-dai-voli-agevolati-da-e-per-la-Sardegna-resta-Ita-5535acb5-b8b1-42f7-8915-db241b3b3cea.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Volotea esclusa dai voli agevolati da e per la Sardegna, resta Ita

Regione: la documentazione presentata dalla compagnia è carente

Condividi

La documentazione presentata da Volotea per ciascuna delle sei rotte previste nella procedura di emergenza per l'assegnazione del servizio di continuità territoriale aerea da e per la Sardegna è risultata carente. Lo fa sapere l'Assessorato dei Trasporti della regione Sardegna,che ha valutato la domanda della compagnia low cost, che mercoledì aveva presentato l'offerta più vantaggiosa. Una carenza considerata "insanabile". Resta, dunque, in corsa solo Ita.

La Regione Sardegna fa sapere che ora si procederà alla verifica dei requisiti dichiarati dall'altro concorrente, cioè la nuova compagnia che sostituisce Alitalia.Tra Ita e Volotea era stato il vettore spagnolo ad aver presentato i ribassi maggiori per collegare a prezzi agevolati, nei prossimi sette mesi, gli aeroporti di Cagliari, Olbia e Alghero con Roma e Milano.

Da un minimo del 21,5% a un massimo del 23% in meno - a seconda delle tratte - rispetto alla based'asta di 37 milioni di euro.Complessivamente erano state presentate dodici buste, alla scenda di mercoledì 29 settembre, dopo l'invito da parte della Regione Sardegna a tutte le compagnie che operano in ambito nazionale. Differenziate le tariffe tra residenti sardi e non residenti che devono essere garantire, al lordo delle tasse e oneri, dai vettori: per i primi 39 euro per volare su Roma e 47 euro da e per Milano, solo andata, (non ci saranno restrizioni, anche in caso di cambio volo, o contingentamenti dei posti disponibili); per i secondi la tariffa sarà quella di mercato.

Volotea annuncia ricorso contro esclusione gara Sardegna
Volotea ha dato mandato ai suoi legali di presentare ricorso contro quella che definisce"insensata e incredibile decisione" della Regione Sardegna di escluderla, "a causa di formalità burocratiche", dalla gara per l'assegnazione delle rotte in continuità territoriale. La compagnia sottolinea, inoltre, come il preavviso per partecipare alla gara "sia stato molto serrato, meno di una settimana dalla ricezione degli inviti" e annuncia che utilizzerà tutti i "local remedies disponibili" sostenendo che si tratta di "una chiara violazione del diritto dell'UE". Il vettore non esclude anche un reclamo alla Commissione Ue.