Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Yemen-Gentiloni-evoluzione-della-crisi-non-pregiudichi-impegno-Onu-1a616e2d-eb97-4b77-871e-9d5595aa0c6b.html | rainews/live/ | true
MONDO

La crisi

Yemen, Gentiloni: "L'evoluzione della crisi non pregiudichi l'impegno Onu"

Il titolare della Farnesina era stato informato mercoledì pomeriggio dal collega saudita dell'iniziativa militare che Riad avrebbe intrapreso nelle successive ore notturne in Yemen 

Condividi
Gentiloni
Il negoziato promosso dall'Onu "resta la via maestra per impedire un'ulteriore diffusione del terrorismo e per assicurare un'effettiva e duratura stabilità allo Yemen": lo ha ribadito il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che era stato informato mercoledì pomeriggio dal collega saudita, principe Saud al-Faisal, dell'iniziativa militare che Riad avrebbe intrapreso nelle successive ore notturne in Yemen rispondendo alla richiesta di aiuto del presidente legittimo, Abed Rabbo Mansur Hadi.

Il titolare della Farnesina ha espresso comprensione per le preoccupazioni legate agli sviluppi della crisi in Yemen che configurano una minaccia alla sicurezza dell'Arabia Saudita.

Gentiloni ha preso atto delle caratteristiche "limitate e difensive" della preannunciata azione militare. Da parte italiana, il ministro ha quindi sottolineato la necessità che l'evoluzione della crisi non pregiudichi il delicato impegno negoziale sostenuto dall'Onu, via maestra per impedire un'ulteriore diffusione del terrorismo e per assicurare stabilità allo Yemen.