Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Yemen-bombardamenti-su-campo-profughi-almeno-20-morti-7fe0ec77-d6e4-4850-a583-fa1e5ca11f50.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nel nord del paese

Yemen, bombardamenti su campo profughi: almeno 20 morti

Ma secondo i ribelli Houti le vittime dei raid sauditi sono almeno 45, decine i feriti. Continuano i raid su Aden

Condividi
(Ansa)
Sono almeno 20 le persone uccise da raid aerei sauditi su un campo profughi nel nord dello Yemen, secondo quanto riferito da media panarabi che citano fonti locali. L'Unhcr parla di 15-20 morti e almeno 15 feriti ma, sottolinea, il bilancio delle vittime potrebbe essere più tragico. Fonti dei ribelli sciiti, in conflitto con l'Arabia Saudita, parlano invece di 45 morti. 

Il campo si trova nella regione di Hajja, a ridosso col confine saudita ed è stato istituito nel 2009 per accogliere le migliaia di persone in fuga dai combattimenti tra le truppe governative e le forze Houthi. Negli ultimi due giorni sono arrivate nel campo circa 500 nuove famiglie, per sfuggire ai bombardamenti.

Bombardamenti ad Aden
Continuano i bombardamenti ad Aden. Almeno 100 le persone uccise dall'inizio dei raid, il 26 marzo scorso. In particolare sembra che i raid si siano concentrati contro il quartiere sede delle ambasciate. "Si fermeranno solo quando le forze Houthi saranno annientate e nel Paese sarà tornata la pace", ha voluto precisare l'Arabia Saudita.

Ponte aereo per rimpatriare gli egiziani
L'Egitto si sta coordinando con Arabia saudita e Oman per allestire un ponte aereo con cui riportare in patria egiziani residenti in Yemen. Il viceministro degli Esteri egiziano con delega per gli Affari consolari ha spiegato che i rimpatriati tornerebbe in Egitto passando via terra da Arabia saudita a nord e Oman, a est. Sono tra i 6.000 e i 7.000 gli egiziani in Yemen, di cui 500 sposati con donne yemenite, ha stimato il ministro per le Migrazioni egiziano, Nahed al-Ashri