Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/aereo-guasto-300-italiani-bloccati-in-Messico-e-a-Roatan-cancun-elettrico-cec69645-54a2-4564-806b-7362d570c618.html | rainews/live/ | true
MONDO

Dovevano rientrare in Italia oggi

Si guasta l'aereo e 300 italiani restano bloccati in Messico e in Honduras

Nel pomeriggio saranno informati sul nuovo orario di volo per il rientro. L'aereo ha avuto un guasto elettrico a Roatan, isola al largo dell’Honduras: qui si sarebbero dovuti imbarcare 80 turisti. Il velivolo avrebbe dovuto poi far scalo a Cancun per imbarcare altri 202 italiani

Condividi
Persone in aeroporto (archivio)
La loro odissea è cominciata questa notte. Per un guasto all’aereo che avrebbe dovuto riportarli oggi a casa, trecento turisti italiani sono rimasti bloccati parte in Messico e parte in Honduras dove hanno trascorso le vacanze di fine anno.

Guasto elettrico a Roatan
Nel pomeriggio saranno informati sul nuovo orario di volo per il rientro. Secondo quanto reso noto all’ANSA da uno dei turisti, il giornalista Luca Gialanella, l’aereo Boeing 767 della compagnia Air-Italy Meridiana che doveva arrivare a Milano Malpensa alle 13.15 di oggi, ha avuto un guasto elettrico a Roatan, isola tropicale del Mar dei Caraibi, al largo delle coste dell’Honduras, dove si sarebbero dovuti imbarcare circa 80 turisti.

Il trasferimento negli hotel
L’aereo avrebbe dovuto poi far scalo a Cancun, nel Messico meridionale, per prendere a bordo altri 202 italiani. Dopo un primo annuncio di ritardo di circa tre ore, sono stati comunicati ai turisti la cancellazione del volo e il loro trasferimento in alberghi di Roatan e Cancun, in attesa di definire un nuovo orario per il rientro in Italia. La maggior parte dei turisti italiani aveva prenotato la vacanza con l’agenzia Phone and Go, di Pistoia, il cui personale – ha riferito Gialanella – ha prestato assistenza nei due scali.