Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/alitalia-spedisce-proposta-etihad-b77363d9-116b-41cb-b6b9-4699e831fa35.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Verso l'accordo

Alitalia ha spedito la proposta a Etihad

Alitalia ha spedito la lettera con la proposta della compagnia italiana, che tiene conto delle richieste fatte dal vettore degli Emirati Arabi per arrivare ad un accordo. Tra i nodi più critici da risolvere ci sono l'indebitamento con le banche e le eccedenze di personale

Condividi
Alitalia ha spedito la lettera a Etihad con la proposta della compagnia italiana, che tiene conto delle richieste fatte dal vettore degli Emirati Arabi per arrivare ad un accordo. Questo passo segue gli incontri che si sono svolti tra governo, soci e banche per sciogliere i nodi, a partire da quello della ristrutturazione del debito, per tentare un affondo finale nel negoziato con la compagnia emiratina.

Il governo: "Faremo la nostra parte"
In giornata, il ministro del Lavoro ha assicurato che "se si aprisse un tavolo di confronto, la nostra parte la faremo". In particolare Giuliano Poletti si riferiva ai possibili 2700 esuberi di Alitalia: "Nel momento in cui il tema sarà sul tavolo lo esamineremo - ha risposto a margine di un convegno - i ministri del Lavoro e dello Sviluppo economico intervengono sui tavoli di crisi nello spirito di favorire tutte le soluzioni che consentono di tenere le imprese nel nostro Paese, di dare loro efficienza ed efficacia economica e laddove c'è la necessità di gestire le problematiche occupazionali e di usare gli ammortizzatori sociali".

Il piano Etihad
Secondo indiscrezioni del Messaggero, Etihad avrebbe pronto un piano in cinque anni per trasformare Alitalia "In una compagnia a cinque stelle". La compagnia degli emirati prevederebbe un utile a 108 milioni nel 2017 e ricavi a 3,7 miliardi tra tre anni. Ci saranno più rotte internazionali da Fiumicino e Linate, secondo questo progetto: 7 nuove rotte dallo scalo romano in meno di tre anni e l'ottimizzazione degli slot da Linate per la connessione con le capitali europee. In tutto saranno 7 le nuove destinazioni e 16 le nuove rotte. Il piano strategico punta anche su Expo e sul recupero di posizioni a danno di Lufthansa nel mercato del Nord Italia. Per Fiumicino inoltre è previsto un piano di sviluppo: ''deve diventare un hub intercontinentale''. Come condizione Etihad porrebbe soprattutto il tema dei debiti con le banche. Secondo questo progetto, infatti, gli istituti dovrebbero cancellare fino a 562 milioni di debito, mentre per 140 milioni di debito senior è previsto un allungamento al 2021.