Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/bitcoin-nasce-il-3-gennaio-2009-undici-anni-dopo-tra-e-prime-monete-al-mondo-c9ec412f-8b02-40f0-99f1-d1cb2111f3b8.html | rainews/live/ | true
TECH

Superata soglia 30 mila dollari

Buon compleanno, Bitcoin. La criptomoneta batte un nuovo record

Il 3 gennaio 2009 veniva rilasciato il codice open source della prima criptomoneta. Undici anni dopo, è la 17/ma valuta al mondo, anche se non legata ad autorità monetarie

Condividi
Il Bitcoin continua la sua corsa al rialzo: ha sfondato quota 33mila dollari (oltre 27mila euro), superando di oltre 10 punti percentuali, in poche ore il precedente record che lo aveva portato a raggiungere la soglia dei 30mila dollari nella mattinata del 2 gennaio. 

Secondo il sito web di CoinMarketCap, che calcola la media di oltre 20 scambi, veniva scambiato a 32.408 alle 17.41 italiane, mentre Binance, società di scambio di criptovalute, ha registrato un picco della criptovaluta più popolare al mondo del 12,28% a oltre 33mila dollari, prima di scendere a 32.875.

Nata il 3 gennaio 2009
Il Bitcoin (simbolo ₿) è una criptovaluta creata nel 2008, da qualcuno sotto lo pseudonimo di  Satoshi Nakamoto, una persona (o gruppo di persone) rimasta sconosciuta. La data di nascita della valuta virtuale è collocata al 3 gennaio 2009, quando è stata rilasciata come software open source.

Come ormai noto, è una valuta digitale decentralizzata, non legata ad una banca centrale autorità monetarie. Le transazioni vengono verificate e certificate dai 'nodi di rete' (Blockchain) tramite crittografia e registrate in un registro pubblico distribuito (Ledger). 

Oggi è la 17/ma per capitalizzazione, supeando il ryal dell'Arabia Saudita e il peso messicano, osserva su Twitter Documenting Bitcoin, account che segue l'andamento della criptomoneta:


La corsa ai centomila
Secondo analisti di settore, la corsa potrebbe proseguire ben oltre, raggiungendo nel 2021 anche quota 100 mila dollari.
La valuta "sarà sulla strada dei 50.000 dollari probabilmente nel primo trimestre del 2021", afferma Antoni Trenchev, ad e co-fondatore di Nexo a Londra, che si autodefinisce all'agenzia Bloomberg il più grande trader di criptovalute al mondo.

Altro grande amiratore e sostenitore della valuta virtuale è il co fondatore di Twitter, Jack Dorsey:
 

Ma, se i fautori delle criptovalute sono certi della resilienza del Bitcoin sul mercato, altri invocano cautela, non solo per la volatilità già dimostrata più volte in passato ma anche per l'incognita delle regole e la necessità di una regolamentazione delle valute digitali che prima o poi avverrà.