Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/calcio-serie-a-All-Atalanta-basta-il-secondo-tempo-Spezia-battuto-3-1-000f850e-8133-4801-9695-10d411a943db.html | rainews/live/ | true
SPORT

Anticipo della ventisettesima giornata

Serie A. All'Atalanta basta il secondo tempo, Spezia battuto 3-1

Primo tempo poco incisivo, la 'Dea' piazza l'uno-due al 53' e 55' con Pasalic e Muriel. Il croato fa doppietta al 72', il gol della bandiera per gli ospiti arriva con Piccoli all'81'. Orobici al terzo posto a braccetto con la Juve

Condividi
L'Atalanta si rialza subito dopo la sconfitta in casa dell'Inter e regola 3-1 lo Spezia al Gewiss Stadium nell'anticipo della ventisettesima giornata. Orobici di nuovo al terzo posto al fianco della Juve e con buone sensazioni in vista del ritorno degli ottavi di Champions a Madrid di martedì. Liguri inchiodati al quintultimo posto, la zona pericolosa rischia di avvicinarsi.

Pasalic, Ilicic e Muriel nel tridente offensivo di Gasperini, Zapata parte dalla panchina. Gli esterni sono Maehle e Gosens. Usuale 4-3-3 per Italiano, con Verde, Nzola e Gyasi nel tridente, Ricci perdno del centrocampo. Gli orobici partono di gran carriera e Pasalic va subito vicino al gol su corner. Lo Spezia impiega più di qualche minuto a trovare le contromisure. Zoet corre un grave rischio quando sbaglia malamente il rinvio e serve Pasalic, cross di prima intenzione e colpo di testa di Ilicic, Erlic salva sulla linea col portiere ancora fuori dai pali. Dopo la mezz'ora arriva lo squillo degli ospiti: Verde serve il taglio di Ricci, Sportiello respinge il diagonale ravvicinato. Poco incisivo Ilicic, autore di alcuni banali errori in rifinitura.

Sloveno impreciso anche a inizio ripresa. Ma riesce a farsi perdonare al 53', quando duetta con Maehle e serve a rimorchio Pasalilc che batte Zoet. Per l'Atalanta è il 'momento concretezza'. Appena due minuti dopo Muriel, dai 16 metri, inventa un lob che lascia di sasso il portiere spezzino. Gasperini può alternare gli effettivi in vista di Madrid: spazio a Malinovskyi e Zapata (per Ilicic e Muriel), oltre a Romero che rileva l'acciaccato Djimsiti (nulla di preoccupante a una prima analisi). Lo Spezia non rinuncia a giocare e finisce per fare un favore ai padroni di casa che trovano praterie nella metà campo offensiva. Pasalic va vicino al raddoppio di testa, poi lo centra poco dopo (72') con un rasoterra servito da Zapata dopo un pessimo errore in uscita di Ricci. Gli orobici staccano la spina e subiscono il gol del neoentrato Piccoli (81') che converte in rete il servizio di Estevez sottoporta favorito da una difesa morbida. L'episodio accende il finale. Toloi anticipa di misura Piccoli innescato da Farias, lasciato scappare troppo facilmente. Zoet ipnotizza Zapata lanciato in perfetta solitudine. In pieno recupero, palcoscenico per Zoet che respinge il colpo di testa ravvicinato di Maehle.