Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/calcio-serie-a-Inter-Verona-01d813d5-e576-40f9-b9be-68d471e0c451.html | rainews/live/ | true
SPORT

Decide un grande gol di Barella, nerazzurri in vetta aspettando Juve-Milan

Calcio: Inter-Verona 2-1, Vecino e Barella ribaltano i gialloblù

Vittoria in rimonta per l'undici di Conte. L'Inter si prende un successo pesante riscavalcando momentaneamente la Juve in vetta alla classifica, in attesa della sfida dei bianconeri contro il Milan

Condividi
Al ‘Meazza’ l'Inter batte il Verona 2-1 e torna in vetta in attesa di Juventus-Milan. L'Inter, che viene dalla sconfitta con il Borussia Dortmund in Champions, ospita il Verona reduce da due successi. Conte parte con Bastoni al posto di Godin. A centrocampo Vecino-Brozovic-Barella, a destra Lazaro al posto di Candreva. Davanti, Lautaro e Lukaku. Nel Verona in difesa Günter al posto dell'infortunato Kumbulla, Pessina per Veloso in mediana. Davanti, confermati Verre e Zaccagni a supporto di Salcedo.

Gli scaligeri iniziano con un pressing molto alto, ma gradualmente i nerazzurri acquistano terreno. Al 18’, però,  Handanovic mette giù Zaccagni, è rigore trasformato Verre (primo penalty assegnato al Verona in stagione). L’Inter reagisce con i tentativi di Lukaku, che al 25’ costringe Silvestri a una grande parata, e Brozovic. Al 40’ Biraghi impegna ancora il portiere scaligero, al 44’ Vecino calcia in porta da posizione defilata e Silvestri smanaccia la palla fuori dalla porta, quando questa stava per varcare la linea. L’Inter chiude la prima frazione in avanti, ma si va al riposo sullo 0-1. Lo sforzo dei nerazzurri è notevole, ben 17 tiri nel primo tempo, ma il Verona sa difendersi e tenta anche qualche sortita in contropiede.

Il forcing nerazzurro viene premiato al  65’: splendido cross di Lazaro e incornata vincente di Vecino. I nerazzurri prendono ancora più fiducia e il Verona si schiaccia troppo: al 73’ spunto personale di Bastoni che calcia dal limite dell'area ma trova Silvestri ancora pronto. All’80’ Lukaku non approfitta di un errore difensivo del Verona: si trova solo davanti a Silvestri, uscito fuori tempo, ma non dosa il pallonetto di testa che sarebbe entrato a porta vuota. A portare l’Inter in vantaggio ci pensa Barella che tre minuti dopo con un destro a girare trafigge Silvestri. Per l’ex Cagliari è il primo gol in nerazzurro. Al 92’ in pieno recupero Lazovic va sul fondo e mette una buona palla in mezzo; Stepinski conclude, ma spara alto.