Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/cede-scavo-morto-operaio-nel-milanese-17fa5feb-2ae4-43d9-a815-b63906a199a3.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Morti bianche

Ancora due morti sul lavoro, un operaio nel milanese e un poliziotto in Sardegna

Un operaio lavorava in un cantiere stradale sotterraneo quando è stato travolto da due metri di terra e cemento e un poliziotto muore per un colpo di pistola partito accidentalmente durante le esercitazioni al poligono 

Condividi
Il luogo dell'accaduto (Ansa)
Giornata nera per le morti bianche nel nostro paese. A Rodano nel milanese, un operaio è morto nel cedimento di uno scavo. Secondo le prime notizie l'uomo, che per una ditta stava posando alcune tubature nella zona industriale della cittadina, è stato sepolto da due metri di terra e cemento franatagli addosso.  

L'incidente è avvenuto attorno alle 13.30 in via Papa Giovanni XXIII, nella frazione Millepini.  Fabrizio Franzinelli così si chiamava, 46 anni, originario di Brenno (Brescia) e i colleghi stavano lavorando in via Giovanni XXIII e stavano ultimando lo scavo. I compagni hanno iniziato a rimuovere le paratie che tenevano ferme le pareti di terra dello scavo e l'uomo, ritenendo che la situazione fosse sicura, si è sganciato dai dispositivi di sicurezza. La terra, però, è franata sopra di lui non dandogli scampo.

I colleghi lo hanno subito estratto con un escavatore, ma per lui non c'era più nulla da fare. Sul posto sono arrivati il 118, i vigili del fuoco, i carabinieri di Pioltello e i vigili urbani di Rodano. 

E nell'Oristanese un poliziotto è morto oggi durante un'esercitazione di tiro al poligono di Soddì, colpito da un colpo partito accidentalmente da un'arma. Il poliziotto, di circa 50 anni, era arrivato in Sardegna da qualche giorno per partecipare a un corso di aggiornamento al Caip di Abbasanta. La dinamica della tragedia, avvenuta poco dopo le 13, non è ancora chiara. Sul posto le forze dell'ordine stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. La Procura è stata già informata.