Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/commissaria-Ue-alla-Salute-Stella-Kyriakides-Non-vogliamo-cancellare-il-Natale-lo-vogliamo-piu-sicuro-6227aee5-fc99-42d2-b029-c8839a7daf9e.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Bruxelles

Commissaria Ue alla Salute: "Non vogliamo cancellare il Natale, lo vogliamo più sicuro"

La commissaria Ue alla salute presenta la strategia sul Covid in vista delle festività natalizie

Condividi
 "Nelle nostre linee guida per gli Stati membri non avremmo potuto essere più coerenti di così. Le misure di prevenzione dovranno continuare fino al vaccino e in particolare nel periodo delle vacanze di fine anno. Non vogliamo cancellare il Natale ma renderlo più sicuro per tutti. Sappiamo che il sacrificio è elevato ma le feste non possono essere occasioni di super diffusione. I nostri comportamenti durante le festività salveranno delle vite".  Così la commissaria Ue alla Salute  Stella Kyriakides in conferenza stampa. 

"Nelle ultime settimane i lockdown completi o parziali hanno alleggerito fortunatamente la pressione sugli ospedali, ma anche questa settimana i morti sono aumentati. In Europa serve un approccio coordinato o sarà il caos", ha detto commissaria Ue alla Salute.

Nell'Ue la situazione epidemiologica è "seria, delicata e precaria. Potremmo vedere una stabilizzazione, ma a un livello molto alto", osserva Stella Kyriakides, in videoconferenza stampa a Bruxelles.

La Commissaria ricorda che oggi nell'Ue in media "una persona perde la vita ogni 17 secondi" a causa della Covid-19. E se durante le feste di Natale e fine anno "non saremo prudenti, avremo più casi, più morti e più lockdown. Era vero in luglio ed è vero oggi", ma stavolta "abbiamo l'occasione di fare" le cose diversamente da quanto accaduto l'estate scorsa, dice.  

"Non solo in merito allo sci, ma in generale sul turismo invernale" i principi da seguire "sono sempre gli stessi: fintanto che non c'è vaccino efficace e sicuro gli Stati devono ancora sforzarsi per mitigare la pandemia", ha detto Stella Kyriakides."Capisco che le festività di fine anno siano un appuntamento importante permolti in Europa, ma siamo di fronte a una pandemia e il virus continua a circolare". "Non dobbiamo allentare le restrizioni o perderemo i progressi raggiunti", ha concluso. 

"E' cruciale che il vaccino sia sicuro ed efficace. La nostra autorizzazione garantisce che la farmacovigilanza e i controlli seguano una procedura giuridicamente garantita e costantemente controllata per la sicurezza dei cittadini. Le approvazioni temporanee e di emergenza sono diverse da quelle condizionali". Così la commissaria Ue alla Salute  Stella Kyriakides in conferenza stampa.

"Prolungare le vacanze scolastiche? Chi decide di viaggiare deve poterlo fare in maniera sicura anche al ritorno. Siamo consapevoli del fatto che le festività di fine anno rappresentano un fattore di rischio. Ecco perché dobbiamo fare in modo che il distanziamento e la limitazione dei contatti sociali continuino a essere rispettati. Le raccomandazioni servono a far fronte a tutti gli aspetti che preoccupano, non possiamo lasciare nulla di intentato per evitare di trovarci a gennaio in una situazione che avremmo potuto evitare". Così la commissaria Ue alla Salute.