Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/conte-chiede-tavolo-bipartisan-ma-per-il-centrodestra-e-tardi-9a8f145e-f485-4b5b-818b-7165cef68ada.html | rainews/live/ | true
POLITICA

In vista del nuovo Dpcm

​Conte chiede tavolo bipartisan, ma per il centrodestra "è tardi"

Opposizione: il confronto in Parlamento. Lunedì 2 novembre alle 12 Conte terrà alla Camera comunicazioni sulla emergenza Covid

Condividi
Parte tutto in salita il tentativo del governo di coinvolgere l'opposizione nella strategia su come abbassare la curva pandemica. Da un lato Giuseppe Conte chiede "un tavolo di confronto permanente", già in vista delle imminenti scelte contro il virus. Dall'altro, i tre leader del centrodestra, in una nota congiunta, rispondono picche a ogni sorta di "cabina di regia", definendo questa soluzione "tardiva". E ribadiscono che "l'unica sede nella quale discutere è il Parlamento della Repubblica italiana". Parallelamente, sempre il premier, nel corso della giornata ha auspicato un dialogo parlamentare. "Ho chiamato i presidenti di Camera e Senato: ho chiesto loro - annuncia dalla festa de "Il Foglio" - se c'è la possibilità di trovare uno strumento o un luogo dove confrontarsi in tempi rapidi con il Parlamento". Mentre i contagi continuano a salire, anche oggi oltre 30 mila positivi. L'obiettivo del capo del governo è "coinvolgere tutti gli attori", nel momento in cui potrebbero essere assunte decisioni drastiche contro il virus, lockdown locali o generalizzati, già nelle prossime ore.

Gli uffici di Montecitorio e Palazzo Madama sono già al lavoro per individuare questo "strumento o luogo" richiesto dal premier, ma l'approdo finale dipenderà inevitabilmente dalle condizioni politiche reali. Prima di parlare di formule astratte - si ragiona nei palazzi - bisogna capire come l'esecutivo e il centrodestra riusciranno a superare le tensioni delle ultime settimane. Un primo segnale, Giuseppe Conte, lo offre già lunedì, anticipando il confronto parlamentare prima dell'eventuale diffusione del nuovo dpcm. Detto questo, strumenti ad hoc permanenti non esistono, ma solo ipotesi. C'è chi pensa a una sorta di commissione speciale bicamerale, soluzione però già esaminata e bocciata dal centrodestra lo scorso marzo. Un'altra via, infine, sarebbe quella di mettere a regime, come appuntamento fisso, la riunione tra governo e i capigruppo di opposizione, come accaduto sabato scorso.

Lunedì 2 novembre alle 12 Conte terrà alla Camera comunicazioni sulla emergenza Covid. Lo apprende l'Ansa da fonti parlamentari di maggioranza.