Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/coronavirus-Lamorgese-70mila-agenti-per-i-controlli-53574038-56e7-4439-b5ae-f06c32268a8c.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La lotta alla pandemia

​Coronavirus, Lamorgese: "Durante le festività 70 mila agenti per i controlli"

"Limitazioni anche tra Comuni oltre che tra Regioni, sarà un Natale di sacrifici"

Condividi

"Ci saranno forze polizia in numero elevato, circa 70mila unità, che saranno addette a questo tipo di controllo". Così il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese sui controlli in vista delle festività natalizie. "Lo faranno con senso di equilibrio, perché dal momento in cui teniamo aperti i negozi lo facciamo per salvaguardare un certo tipo di economia. Ma serve anche che i titolari pongano in essere le precauzioni per non fare entrare più persone nello stesso momento".

"Ci sarà un controllo discreto, non ci può essere una militarizzazione delle città" ha precisato il ministro.  Anche se, ha aggiunto, "faremo ulteriori controlli, più incisivi, alle frontiere e negli aeroporti per evitare il diffondersi della pandemia. Più controlli e tamponi. Dobbiamo stare attenti - ha ammonito - perché abbiamo avuto l'esperienza dell'estate che non è stata positiva, e dobbiamo evitare assolutamente una terza ondata".

"Sarà un Natale di sacrifici, dovremo continuare con delle limitazioni alla nostra mobilità anche tra Comuni oltre che tra Regioni. Proprio nel periodo natalizio dovremo allontanarci dalle nostre tradizioni, del Natale tutti insieme. Un sacrificio necessario che ci consentirà poi di affrontare l'anno nuovo in maggiore sicurezza" ha continuato il ministro dell'Intero.

I prefetti coordineranno la riapertura delle scuole
"I prefetti saranno coinvolti per trovare la sintesi dei diversi attori in campo" in vista della riapertura delle scuole a gennaio, ha quindi spiegato Lamorgese. "Il compito dei prefetti sarà quello di coordinamento affinché ci sia una riapertura del 75% in presenza - ha sottolineato -.Questo comporterà una serie di azioni compreso l'uso dei mezzi pubblici che dovranno essere incrementati".