Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/coronavirus-papa-vicino-chi-colpito-operatori-sanitari-77470c15-0add-4586-9de7-1e4ce71af27a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Vaticano

Coronavirus, Papa: vicino a chi è colpito e operatori sanitari

Condividi
"Desidero esprimere nuovamente la mia vicinanza ai malati del Coronavirus e agli operatori sanitari che li curano, come pure alle autorità civili e a tutti coloro che si stanno impegnando per assistere i pazienti e fermare il contagio". Con questo tweet pubblicato sull'account @Pontifex il Papa ha voluto esprimere solidarietà ai malati e a quanti si stanno prodigando per arginare il virus."
Direttiva Vaticano: stop eventi, riunioni, attività formative
Intanto, la Direzione Sanità e Igiene del Governatorato della Città del Vaticano ha emesso oggi una direttiva in materia. "Considerato - si legge - l'evolversi della situazione epidemiologica ed allo scopo di ridurre il rischio di diffusione del Covid-19 all’interno dello Stato della Città del Vaticano si ritiene opportuno suggerire alcune misure prudenziali di contenimento".

Nella direttiva si precisa di: "provvedere all’affissione nei luoghi di lavoro e all’ingresso dei servizi aperti al pubblico, ovvero di maggiore affollamento e di transito oltre che presso gli esercizi commerciali, delle norme per la prevenzione e diffusione dell’infezione Covid-19 emanate dalla Direzione di Sanità ed Igiene (Dsi) in data 25 febbraio e diffuse per via telematica; sospendere le riunioni ed eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; sospendere o attuare misure di limitazione degli accessi a tutte le attività svolte in ambienti chiusi e/o di dimensioni limitate che comportino una partecipazione di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro; adottare interventi di sanificazione straordinaria sui mezzi di trasporto ad utilizzo comune; sospendere tutte le attività formative; limitare i viaggi e gli spostamenti se non strettamente necessari; è fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa del servizio di Guardia Medica dello Stato della Città del Vaticano, salvo specifiche indicazioni del personale sanitario preposto".