Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/covid-bollettino-17-dicembre-8757cb00-c7a6-4ad6-8408-b5316bff7c3a.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La pandemia

Coronavirus: in Italia 18.236 nuovi casi, 683 morti con 185.320 tamponi

Condividi
La situazione aggiornata in Italia  e nel mondo 

I dati del ministero della Salute di oggi sul coronavirus in Italia: 18.236 nuovi casi, 683 morti con 185.320 tamponi. Dati in aumento rispetto a ieri quando i casi registrati sono stati 17.752, 680 vittime con quasi 200mila tamponi effettuati. 

I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 26.427, rispetto a ieri 470 in meno. In terapia intensiva sono 2.855 persone, (-71).  In isolamento domiciliare 606.061, 9.822 in meno rispetto a  ieri. Il totale degli attualmente positivi è di 635.343, pari a 10.363 in meno rispetto a ieri. Tra dimessi e guariti si contano 1.203.814 persone, in  aumento di 27.913 unità. I deceduti sono 683 nelle ultime 24 ore per un  totale nazionale di 67.220. I casi totali sono 1.906.377 (+18.236). I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 185.320 per un  totale di 24.868.550.

In Veneto 4.402 contagi e 92 morti
Sono 4.402 i nuovi contagi e 92 i morti a causa del Covid nelle ultime 24 ore in Veneto. Lo si apprende dal bollettino della Regione. Il totale dei positivi in regione dall'inizio dell''epidemia sale così a 205.609, il numero dei decessi a 5.161. In terapia intensiva sono ricoverate 378 persone (+6). Gli attuali positivi sono 95.779 contro i 94.225 di ieri (+1.554). Le persone guarite dal virus sono 104.089.

In Lombardia 2.730 nuovi contagi 
In Lombardia continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva (-18, 611 in totale) e negli altri reparti (-153, 4.793). A fronte di 31.587 tamponi effettuati, sono 2.730 i nuovi casi, con il tasso di positività in salita all'8,6% (ieri 7,9%). I decessi sono 68 per un totale di 24.165 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 4.354.

In Emilia Romagna 1.667 nuovi casi e 78 decessi
Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 150.460 casi di positività, 1.667 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.297 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell'11,7%. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 14.297 tamponi, per un totale di 2.381.673. A questi si aggiungono anche 913 test sierologici e 3.553 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.857 in più rispetto a ieri e così raggiungono quota 81.008. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 62.577 (-268 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 59.570 (-290), il 95,2% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 78 nuovi decessi. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 6.875. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 206 (-6 rispetto a ieri), 2.801 quelli negli altri reparti Covid (+28).

Nel Lazio 1.597 casi e 57 morti
Aumentano i nuovi positivi nel Lazio. "Oggi, su quasi 16mila tamponi, si registrano 1.597 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.220 su quasi 16mila tamponi eseguiti. Cresce anche il numero dei decessi: sono 57, mentre ieri erano stati 40. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 4.177: "un record", sottolinea D'Amato.
 

In Puglia 1.073 casi e 44 morti, positività al 10%
Su 10.728 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 1.073 casi positivi con un tasso di positività del 10%, in caso rispetto al 13,62 di ieri. Sono stati registrati 43 decessi. Sono 52.616 sono i casi attualmente positivi.

In Campania 927 positivi, 48 decessi e 2530 guariti
In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 927 positivi al Coronavirus, 2.530 guariti e 48 decessi, di cui 37 nelle ultime 48 ore e 24 deceduti in precedenza, ma registrati ieri. Gli asintomatici sono 865 e i sintomatici 62. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. Il totale dei contagi da Covid-19, da inizio pandemia, sale a 177.527, i morti sono 2.472 e le guarigioni 88.502. I tamponi processati complessivamente 1.860.023 di cui 15.130 eseguiti ieri. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 119 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.656 occupati.
 
Sicilia, 872 casi e 28 morti
Incremento di 872 casi positivi oggi in Sicilia. Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, in conferenza stampa, a Palazzo d'Orleans, a Palermo, anticipando i dati odierni. I ricoverati in rianimazione sono scesi a 179 con un decremento di 4 unità e i degenti in malattia infettive sono scesi a 1.131 con un decremento che si accompagna a 97 dimissioni, "che è un numero importante", ha spiegato Razza. Sono 28 i deceduti di oggi "numero doloroso", ha sottolineato Razza. Inoltre, 1.300 sono i guariti, un numero significativo perché il delta tra positivi e guariti segnala una potenziale regressione della curva. In Sicilia ogni 10 mila abitanti ci sono 156.29 infetti. "Siamo tra le regioni italiane con il tasso più basso per incidenza per abitante - ha puntualizzato -. Lo rileviamo in maniera più significativa negli ultimi 7 giorni".
 
In Friuli Venezia Giulia 707 nuovi casi, 26 decessi
Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 707 nuovi contagi (il 7,22% dei 9.794 tamponi eseguiti) e 26 decessi da Covid-19, a cui si aggiunge un ulteriore decesso avvenuto il 12 dicembre. Sono 57 (ieri erano 54) le persone ricoverate in terapia intensiva, mentre calano quelle in altri reparti che si attestano a 630 (ieri erano 634). Diminuiscono anche le persone in isolamento, che risultano essere 12.534. Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 42.806. I casi attuali di infezione sono 13.856. I decessi complessivamente ammontano a 1.366. I totalmente guariti sono 27.584 mentre i clinicamente guariti 635.
 
In Toscana 636 casi e 63 morti
La Toscana conta altri 63 decessi nelle ultime 24 ore, insieme a nuovi 636 positivi, mentre i ricoverati sono 1.261 (-42 unità su ieri) di cui 199 in terapia intensiva (-3). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.757.598, 11.545 in più rispetto a ieri, di cui il 5,5% positivo. I decessi totali raggiungono 3.348 unità. Il totale dei positivi, da inizio epidemia, sale a 114.246 unità ma quelli attuali sono 14.260 (-5,2% su ieri). Oltre ai ricoverati ci sono 2.999 pazienti in isolamento. Invece, le quarantene dei casi in vigilanza Asl riguardano 26.748 persone (-317, pari al -1,2%) che hanno avuto contatti con persone contagiate. I guariti nelle 24 ore crescono dell'1,4% - ce ne sono stati 1.348 in un giorno - e raggiungono quota 96.638.
 
In Abruzzo 246 casi, 18 decessi recenti
Sono 246 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 4.566 tamponi: è risultato positivo il 5,39% dei campioni. Si registrano 18 decessi recenti, che fanno salire il totale delle vittime a 1.102. Continuano a scendere i ricoveri, complessivamente 633 contro i 655 di ieri. Sono 18 i decessi recenti. Gli attualmente positivi sono 561 in meno e scendono a quota13.425: 584 pazienti (-15 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 49 (-7, al netto di decessi, dimissioni e un nuovo ricovero) in terapia intensiva. Tutti gli altri positivi, 12.792 (-539) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 787, per un totale di 18.347 persone.
 
Umbria, 180 casi e 8 morti
Scendono a 4.010 gli attualmente positivi al Covid in Umbria, 313 meno di ieri, secondo i dati aggiornati dalla Regione sul sito dedicato alla pandemia. Nell'ultimo giorno sono stati rilevati altri 180 nuovi casi, 26.767, 485 guariti, 22.208, e otto nuove vittime, 549.  Analizzati 3.106 tamponi, 467.015, con un tasso di positività del 5,79 per cento (ieri 5,34).  Ancora segno meno per i ricoverati in ospedale, ora 312, cinque in meno di ieri, 42 (ieri 47) in terapia intensiva.