Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/covid-ed0b6b1b-bc6f-4cc8-8cb4-f184fb009c71.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Dopo più di un anno di stop ai viaggi non essenziali

Ursula von der Leyen: "Turisti Usa vaccinati potranno viaggiare in Ue"

"Tutti i 27 Stati membri accetteranno, incondizionatamente, coloro che sono vaccinati con vaccini approvati dall'Ema"

Condividi
I turisti americani che sono stati completamente vaccinati contro il Covid-19 quest'estate potranno viaggiare in Europa: lo afferma, secondo quanto riporta il New York Times, la presidente della commissione Ue, Ursula von der Leyen, in un'intervista al quotidiano statunitense. "Gli americani - spiega von der Leyen - usano vaccini approvati anche dall'Ema e questo li metterà in condizioni di viaggiare verso l'Unione europea. E una cosa è chiara: tutti e 27 gli Stati membri accetteranno, senza condizioni, tutti quelli che sono vaccinati con vaccini approvati dall'Ema". 

Von der Leyen non ha dato una tempistica specifica, ma il quotidiano scrive che le nuove regole potrebbero essere messe in atto già questa estate, mentre le vaccinazioni aumentano in tutto il mondo. La presidente ha rilevato "l'enorme progresso" della campagna di vaccinazione negli Stati Uniti, che sono sulla buona strada per vaccinare il 70% della popolazione adulta entro metà giugno.

I viaggi dipenderanno "dalla situazione epidemiologica, ma negli Stati Uniti la situazione sta migliorando, come, speriamo, l'Unione Europea". Da settimane sono in corso discussioni tecniche tra Unione Europea e Stati Uniti su come rendere leggibili praticamente e tecnologicamente i certificati di vaccinazione di ogni luogo in modo che i cittadini possano usarli per viaggiare senza restrizioni. E' possibile che una soluzione a bassa tecnologia sia utilizzata nel prossimo futuro per consentire alle persone di viaggiare liberamente sulla base della vaccinazione.